Martedì, 2 Marzo 2021

Conte annuncia ai bambini un'autocertificazione internazionale per Babbo Natale

Il premier risponde a Tommaso, il bambino di cinque anni che gli aveva chiesto di concedere a Santa Claus un permesso speciale per la notte del 24-25 dicembre

Nei giorni scorsi abbiamo raccontato la storia del bambino di Cesano Maderno che ha scritto a Giuseppe Conte una lettera per chiedere un'autocertificazione speciale per Babbo Natale. Ieri il presidente del Consiglio ha divulgato la sua risposta a Tommaso: grazie a "un'autocertificazione internazionale può viaggiare dappertutto e distribuire regali a tutti i bambini del mondo", è la rassicurazione del premier.

Conte annuncia un'autocertificazione internazionale per Babbo Natale

. "Caro Tommaso, ho letto il tuo messaggio e voglio rassicurarti. Babbo Natale mi ha garantito che già possiede un'autocertificazione internazionale: può viaggiare dappertutto e distribuire regali a tutti i bambini del mondo. Senza nessuna limitazione", risponde il premier, che aggiunge: "Mi ha poi confermato che usa sempre la mascherina e mantiene la giusta distanza per proteggere se stesso e tutte le persone che incontra. L'idea di fargli trovare sotto l'albero, oltre al latte caldo e ai biscotti, anche del liquido igienizzante mi sembra ottima. Una buona strofinata gli permettera' di disinfettare ben bene le mani e di ripartire in piena sicurezza".

conte bambino natale-2

A Tommaso, il premier Conte confida di essere contento di sapere che lui e i suoi compagni rispettano "con scrupolo tutte le regole, in modo da proteggere anche mamma e papà, i nonni, e le persone più care. Per questo motivo - aggiunge il premier - ti annuncio che non sarà necessario precisare nella letterina a Babbo Natale che sei stato bravo: gliel'ho detto io. Gli ho raccontato che quest'anno in Italia è stato un anno molto difficile e tu e tutti i bambini siete stati adorabili. Ho saputo anche che vuoi chiedere a Babbo Natale di mandare via il coronavirus. Non sprecare l'occasione di chiedere un regalo in più. A cacciare via il coronavirus ci riusciremo noi adulti, tutti insieme. Così tu e i tuoi compagni potrete tornare presto a giocare liberi e felici e ad abbracciarvi tutti. Spensierati come sempre. Un forte abbraccio, Giuseppe Conte".

Intanto ieri anche Cristel, 5 anni e residente a Verona, ha scritto una lettera al presidente del Consiglio. "Presidente Conte, mi faresti un favore? Se chiudi tutto puoi fare in modo che Babbo Natale, Santa Lucia e la Befana mi portino un regalino? Faresti un favore a me e a tutti i bambini buoni" ha scritto Cristel nella lettera pubblicata dal quotidiano "L'Arena". La bambina lo scorso 22 ottobre è risultata positiva al Covid ed è rimasta in isolamento, lamentando ancora sintomi della malattia. La mamma, Giada Esposito, che ha reso nota la lettera a Conte, ha raccontato che la figlia adesso è negativa ma non ha ancora fatto ritorno a scuola. "Ma Cristel è spaventata da un nuovo lockdown - ha raccontato la madre -, continua a ripeterlo perché teme di non poter rivedere i suoi amici. E con l'avvicinarsi delle feste la bambina ha paura che che nemmeno Babbo Natale, Santa Lucia e la Befana possano spostarsi e venire a portare i regali". "Ha capito che è Conte che decide, così ha fatto un appello direttamente a lui", ha concluso la mamma di Cristel.

Il bambino che ha scritto a Conte chiedendo un'autocertificazione speciale per Babbo Natale

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Conte annuncia ai bambini un'autocertificazione internazionale per Babbo Natale

Today è in caricamento