Martedì, 13 Aprile 2021
Salerno

La denuncia: “La polizia è entrata in casa di una donna per farle togliere lo striscione contro Salvini”

A raccontare l’episodio, avvenuto a Salerno, l’Osservatorio Repressione

screenshot da video su Youtube

Alle finestre di un balcone compare uno striscione contro Matteo Salvini e la polizia si reca a casa della donna che vi abita raccomandando di toglierlo. Questo quanto denunciato da Osservatorio Repressione e ripreso da Matteo Pucciarelli su Repubblica.

Vietato contestare Salvini? I casi a Salerno e Avellino

Il fatto è avvenuto a Salerno, nella piazza dove da lì a poco si sarebbe tenuto il comizio del segretario della Lega”. La donna, un’anziana, aveva consentito a un’associazione di esporre lo striscione (“Questa Lega è una vergogna”) dal balcone della propria abitazione e “le forze dell’ordine si introducono nel palazzo, raggiungendo l’abitazione, entrando e intimando alla signora di rimuovere lo striscione”, scrive Osservatorio Repressione, che definisce quando accaduto “un episodio gravissimo senza precedenti”.

Sempre a Salerno, una ragazza si è avvicinata a Salvini per chiedergli un selfie e poi, registrando, ha chiesto al provocatoriamente al ministro: “Non siamo più terroni di merda?”. Nel filmato, condiviso poi dalla ragazza, si sente Salvini dire “Cancella questo video”, rivolto agli agenti che lo circondavano. Le forze dell’ordine hanno allontanato la ragazza requisendole il telefono, che in seguito le è stato restituito.

Ad Avellino, invece, durante un altro comizio un “fan” del ministro dell’Interno ha schiaffeggiato una ragazza che protestava contro Salvini, denuncia sempre Osservatorio Repressione. 

Continua a leggere su Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La denuncia: “La polizia è entrata in casa di una donna per farle togliere lo striscione contro Salvini”

Today è in caricamento