Domenica, 28 Febbraio 2021
Aggressioni

"Dov'è il biglietto?": controllore e poliziotto accerchiati e picchiati sul treno

Teppisti sul convoglio regionale Milano-Lecco. Autori del pestaggio una decina di giovani migranti sprovvisti del titolo di viaggio. Due fermati

Foto d'archivio

Un controllore e un agente di polizia picchiati a sangue da una decina di giovani migranti sprovvisti di biglietto. È successo nel pomeriggio di ieri a bordo del treno Milano Porta Garibaldi-Lecco delle 14.52.

Il controllore – come riferisce MonzaToday - è stato malmenato e accerchiato tra le stazioni di Monza e Arcore. La sua colpa? Aver fermato i viaggiatori chiedendo loro il titolo di viaggio. Un affronto per un gruppo di ragazzi che stava viaggiando sul convoglio e che si è ribellato alle "strane" richieste dell’uomo in divisa.

Controllore e agente pestati, la dinamica dell'aggressione

Sprovvisti del biglietto i "portoghesi" hanno deciso di reagire con le botte, colpendo il controllore e tentando anche di rubargli il borsello con il denaro che l’uomo aveva con sé. A quel punto, secondo una prima ricostruzione dei fatti, in difesa del capotreno è arrivato un agente di 41 anni libero dal servizio. Ma il "branco" non si è fatto intimidire neppure dalla presenza di un poliziotto: i giovani hanno aggredito anche l'agente, 41 anni, colpendolo con calci e pugni e poi sono scesi alla stazione di Carnate facendo perdere le proprie tracce.

Il controllore e il poliziotto ferito hanno proseguito la corsa fino a Lecco dove il 41enne è stato soccorso da una ambulanza e trasferito in codice giallo in ospedale per le medicazioni.

Il Corriere della Sera scrive che l’agente è stato "picchiato e lasciato a terra in una pozza di sangue" e che le sue condizioni "sono gravi ma non è in pericolo di vita".

Poliziotto aggredito da giovani migranti, due fermi

Dopo essere scesi a Carnate, alcuni dei presunti autori del pestaggio sono invece saliti su un altro dei convogli diretti a Lecco e, all'altezza della stazione di Calolziocorte, sono stati fermati dalle forze dell'ordine. A identificare due dei soggetti presunti autori dell'aggressione è stata la Polfer che ha fermato due stranieri che poco prima erano stati controllati dai carabinieri a Carnate.

Saronno, capotreno picchiata da donna senza biglietto

E non è tutto. Si perché sempre domenica, ma poco prima delle 7 di mattina, è avvenuta un'altra aggressione a bordo di un treno, stavolta un Malpensa Express partito da Milano Centrale: all'altezza di Saronno la capotreno di 31 anni è stata picchiata da una donna rom che non aveva il biglietto. La 31enne è finita in ospedale, mentre il treno è stato fermato a Rescaldina e non ha più proseguito la corsa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Dov'è il biglietto?": controllore e poliziotto accerchiati e picchiati sul treno

Today è in caricamento