Mercoledì, 23 Giugno 2021
Coppia acido

Coppia dell'acido, Martina e bimbo separati: il piccolo in comunità e lei in carcere

La studentessa condannata a 14 anni per un'aggressione con l'acido, sarà separata dal suo bambino. Il piccolo è stato portato in una comunità protetta mentre la donna tornerà in carcere a scontare la pena. I genitori e i nonni potranno però vedere il bambino

Martina Levato, la studentessa condannata a 14 anni per un'aggressione con l'acido, non starà con il suo bambino: lo hanno deciso i giudici del tribunale dei minori. Il piccolo è stato dimesso dalla clinica Mangiagalli e portato in una comunità protetta. Invece la madre dovrà tornare in carcere. Martina, Alexander Boettcher e i nonni potranno vedere il bambino, con modalità protette da stabilire da parte dai servizi sociali.

Nell'ordinanza i giudici citano anche la perizia psichiatrica che nel processo penale aveva definito Martina un "soggetto borderline e pericoloso socialmente", come Boettcher. Riferimenti che, per il legale dei genitori di Martina Laura Cossar, non sono appropriati visto che la perizia era stata disposta in un altro procedimento, quello penale.

Intanto però i servizi dell'amministrazione comunale dovranno effettuare un'indagine sul nucleo familiare e relazionare sul loro lavoro entro il 30 settembre, ancora per ordine dei giudici. Tutto questo nell'ambito del procedimento di adottabilità già aperto

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coppia dell'acido, Martina e bimbo separati: il piccolo in comunità e lei in carcere

Today è in caricamento