rotate-mobile
Sabato, 20 Aprile 2024
Malasanità / Pescara

Donna morta dopo un'analisi in ospedale, maxi risarcimento ai parenti

Una 59enne si è sottoposta a una coronarografia ma ha contratto un'infezione che l'ha uccisa. Deciso il risarcimento per gli eredi

Una donna di 59 anni si sottopone a una coronarografia in ospedale, ma muore per setticemia il giorno dopo l'esame. A distanza di anni i giudici d'appello confermano che i familiari devono essere risarciti. La vicenda arriva da Pescara. 

La donna, come racconta ChietiToday, il 24 gennaio 2013 viene ricoverata all'ospedale civile di Pescara. Il giorno successivo viene sottoposta a un esame coronarografico programmato con accesso femorale alla gamba destra. Poco dopo l'analisi inizia a stare male e il giorno dopo muore in ospedale. Il decesso, secondo le perizie, è stato causato da una setticemia.  

I parenti della donna hanno presentato denuncia e il caso è finito in tribunale. Sul fronte penale la vicenda si è chiusa subito, con l'archiviazione da parte della procura di Pescara che non ha rilevato responsabilità mediche. In sede civile sono stati nominati tre periti d'ufficio. Determinante il parere di uno di loro, docente all'università La Sapienza di Roma, secondo il quale il decesso per arresto cardiaco era sopraggiunto per una "disseminazione batterica multiorgano scatenata dall'esame coronarografico e soprattutto dalla non totale sterilità del catetere introdotto".

Il 30 dicembre 2019 il giudice civile del tribunale di Lanciano condanna l'Asl pescarese al pagamento complessivo di 1.015.740 euro a favore degli eredi della donna, marito e tre figli. L'Asl ha fatto ricorso, adesso bocciato.  

Cosa è la coronarografia

La coronografia è un esame radiologico che consente di visualizzare immagini delle coronarie, i vasi arteriosi che avvolgono a corona il cuore e che portano il sangue al muscolo cardiaco. Un piccolo catetere inserito all’interno di un’arteria del polso (radiale) o dell’inguine (femorale), viene fatto risalire sotto guida radiografica fino all’origine delle coronarie. Col mezzo di contrasto si visualizzano le coronarie ed è possibile valutare direttamente la presenza di eventuali ostruzioni.

Tutte le notizie su Today.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Donna morta dopo un'analisi in ospedale, maxi risarcimento ai parenti

Today è in caricamento