rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Cronaca Roma

Il barbiere apre nonostante il divieto: arrivano i carabinieri e il cliente si finge idraulico

Sanzionati sia il barbiere che il cliente per aver violato le misure restrittive. E' successo nel quartiere di Tor Bella Monaca, a Roma

Durante le operazioni per il controllo sul territorio, i carabinieri della stazione Tor Bella Monaca, a Roma, si sono imbattuti nella serranda non completamente abbassata di un'attività commerciale: un particolare che ha attirato la loro attenzione. Dopo essere entrati nel negozio, gli agenti hanno sorpreso un barbiere intento a tagliare i capelli ad un cliente. 

All’arrivo delle forze dell’ordine il cliente si è alzato dalla poltrona e ha simulato di essere un idraulico intento a riparare le tubature del lavandino per evitare di incappare nelle sanzioni previste dal decreto governativo contro l’emergenza Covid-19 che prevede la chiusura delle attività commerciali, compresi i barbieri.

I Carabinieri hanno identificato i due, il barbiere di origini marocchine di 41 anni e il cliente, cittadino romeno di 39, entrambi sanzionati per la violazione alle misure urgenti finalizzate a fronteggiare l’emergenza da Covid-19. I militari hanno intimato al titolare di sospendere immediatamente l’attività commerciale, segnalando quanto accaduto all’Ufficio Territoriale del Governo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il barbiere apre nonostante il divieto: arrivano i carabinieri e il cliente si finge idraulico

Today è in caricamento