Lunedì, 12 Aprile 2021
Italia

Polizia irrompe al party per il compleanno dei bimbi: crescono le polemiche per i controlli

In 26 a spasso nonostante fossero positivi al coronavirus: sono i risultati dei quotidiani controlli delle forze dell'ordine che nelle ultime 24 ore hanno elevato 8mila sanzioni. Tante limitazioni erano necessarie? L'esempio tedesco può aiutarci per la fase 2

Nella foto i controlli della polizia locale sulla spiaggia di Rimini

La Polizia di Stato è intervenuta ieri sera in un'abitazione in via Caccioppoli a Cardito dove era stata segnalata la presenza di più persone in un'abitazione. I poliziotti, giunti sul posto insieme a una pattuglia dell'Esercito Italiano, hanno accertato la presenza di 7 adulti e alcuni minori, di nuclei familiari diversi, intenti a festeggiare il compleanno di due bambini. I 7 adulti sono stati multati per aver violato le norme finalizzate a contenere il contagio da Covid-19.

È solo uno dei controlli effettuati dalle forze dell'ordine che dall'11 marzo hanno verificato in totale oltre 8milioni di italiani e tre milioni di attività commerciali. Solo nella giornata di ieri 18 aprile sono state sanzionate 8.742 persone mentre 57 sono state denunciate per aver dichiarato il falso. Inoltre 26 persone sono state "pizzicate" in strada nonostante fosse loro imposto l'isolamente domiciliare perché infetti dal coronavirus. 

Intanto stanno montando le polemiche per alcuni casi limite in cui sono state elevate sanzioni per eccesso di zelo nei controlli: è il caso della famiglia di Grosseto sanzionata a Livorno mentre accompagnava la figlia ad un controllo ospedaliero dopo il trapianto di midollo. Multa annullata e scuse recapitate a casa al posto del verbale.

Stessa sorte per la sanzione inflitta a una infermiera genovese che - sprovvista di patente - uscendo dal lavoro a fine turno in un ospedale Covid aveva chiesto un passaggio in macchina al marito per evitare di prendere mezzi pubblici ed esporsi ancor di più al contagio. 

Polemiche anche per la spettacolarizzazione di alcuni controlli, effettuati anche con l'impiego di droni: se per pasqua aveva fatto discutere la caccia al runner sull'Appia antica a Roma, questa settimana è il turno di Rimini dove la Polizia Locale ha pattugliato la spiaggia deserta pizzicando una persona sdraiata sull'arenile. 

controlli rimini-2

Un altro caso limite si è registrato in Campania dove a Saviano, alle porte di Napoli, il funerale del sindaco deceduto per coronavirus, si è trasformato in un corteo funebre con tanto di palloncini in spregio ad ogni divieto e a quanti in queste settimane non hanno potuto omaggiare dell'ultimo saluto i propri cari.

Folla al funerale, Saviano diventa zona rossa: "Ha esposto il paese al rischio sanitario"

Come fa notare il noto giornalista Corrado Formigli in Germania sono riusciti ad ottenere risultati migliori in termini di contenimento dell'epidemia senza eccessive limitazioni. Come è stato possibile? Tanti tamponi e dispositivi di protezione, distribuiti efficacemente al personale sanitario che aveva a disposizione già prima del contagio cinque volte i posti di terapia intensiva dell'Italia.

"Sponde dell'Isar, nel cuore di Monaco di Baviera. Non ci sono anziani, i più fragili e vulnerabili. Le persone si raggruppano per nuclei familiari, per il resto si distanziano quel che serve. In sintesi, i cittadini si regolano sulla base del proprio senso di responsabilità, senza autocertificazioni cartacee. La presenza della polizia è molto discreta."

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polizia irrompe al party per il compleanno dei bimbi: crescono le polemiche per i controlli

Today è in caricamento