Venerdì, 16 Aprile 2021
Frosinone

Infermiera positiva al coronavirus 'evade' dalla quarantena e torna al lavoro in ospedale

I fatti in una struttura sanitaria di Cassino. La donna è stata denunciata: si sarebbe giustificata dicendo di sentirsi bene e di voler dare una mano ai colleghi

L'ospedale 'Santa Scolastica' a Cassino

Si sarebbe presentata in ospedale, nel reparto dove da anni presta servizio, nonostante fosse a casa, in quarantana obbligatoria, dopo essere risultata positiva al tampone per la ricerca del covid-19. I fatti - di cui dà notizia FrosinoneToday - sarebbero avvenuti nell'ospedale 'Santa Scolastica' di Cassino. 

Quando i colleghi hanno visto la donna arrivare, peraltro senza mascherina e senza che avesse attuato il protocollo di vestizione necessario per accedere nei reparti, hanno chiamato i carabinieri in preda al terrore. I militari del colonnello Fabio Cagnazzo, comandante provinciale dell'Arma, impegnati da settimane nel controllo del territorio e nel far rispettare i divieti imposti dal doverno, hanno identificato l'infermiera e l'hanno denunciata sia per aver violato la quarantena e sia per essere arrivata a Cassino nonostante il divieto di uscire dal comune di residenza.

La donna si sarebbe giustificata dicendo di sentirsi bene e che voleva solo aiutare i colleghi in un momento di emergenza. Il suo desiderio di 'dare una mano' ha però messo a repentaglio l'incolumità degli altri medici e degli stessi pazienti. 

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Infermiera positiva al coronavirus 'evade' dalla quarantena e torna al lavoro in ospedale

Today è in caricamento