Mercoledì, 14 Aprile 2021
Agrigento

Coronavirus, positivi 28 migranti sulla Moby Zazà: erano stati salvati da Sea Watch

28 casi positivi sulla Moby Zazà, la nave adibita a "quarantena dei migranti" al largo di Porto Empedocle (Agrigento). I migranti erano stati salvati dalla Sea Watch e imbarcati poi sul traghetto Moby

Coronavirus, 28 casi positivi sulla Moby Zazà, la nave adibita a "quarantena dei migranti" al largo di Porto Empedocle (Agrigento). I migranti erano stati salvati dalla Sea Watch e imbarcati poi sul traghetto Moby.

I tamponi rino-faringei sono stati effettuati nella mattinata di ieri. Oggi l'esito: sono 28 i migranti positivi al Covid-19. Si tratta di alcune delle persone salvate in acque internazionali dalla nave "Sea Watch" e trsferiti - dopo che la nave della ong tedesca è arrivata, domenica mattina, a Porto Empedocle - sulla "Moby Zazà". Dell'esito dei test sono state informate tutte le istituzioni, partendo dalla Prefettura di Agrigento fino ad arrivare alla Regione Sicilia. 

Ieri sera era stato reso noto che uno dei migranti era stato ricoverato a Malattie infettive dell'ospedale "Sant'Elia" di Caltanissetta. Inizialmente era stato ritenuto quale caso di sospetta tubercolosi. Poi l'esito del tampone aveva fatto chiarezza: coronavirus. Nella struttura ospedaliera di Caltanissetta c'è anche un altro migrante, salvato sempre dalla nave della ong tedesca, che è in attesa dell'esito del test. Il test è stato fatto a tutti i 209 migranti imbarcati sulla "Moby Zazà" (complessivamente 211 quelli salvati dalla "Sea Watch").

"Ventotto migranti positivi al Covid-19. Sono sulla nave in rada a Porto Empedocle, soluzione che con caparbietà abbiamo preteso il 12 aprile scorso dal governo centrale per evitare che si sviluppassero focolai sul territorio dell’isola, senza poterli circoscrivere e controllare - dice il presidente della Regione Nello Musumeci - . Oggi si capisce meglio quella nostra richiesta. E chi ha vaneggiato accusandoci quasi di razzismo, oggi si renderà conto che avevamo ragione. Nelle prossime ore andranno adottati provvedimenti sanitari improntati al principio della precauzione. Voglio sperare che a nessuno venga in mente di non coinvolgere la Regione nelle scelte che dovranno essere assunte".

La Moby Zazà è la nave che, nei giorni scorsi, è stata indicata come "turistica" dal vice ministro alle Infrastrutture Giancarlo Cancelleri: una gaffe che ha fatto il giro del web.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, positivi 28 migranti sulla Moby Zazà: erano stati salvati da Sea Watch

Today è in caricamento