rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Maltempo / Belluno

Cortina paralizzata dalla neve, turisti dormono in auto: sotto accusa i tir senza catene

Oltre 60 centimetri di neve caduti in poche ore hanno messo in ginocchio "la Regina delle Dolomiti". Nevicate record anche in altri comuni del nord-est: le foto

Oltre 60 centimetri di neve in sole 24 ore hanno messo in ginocchio Cortina, 'la regina delle Dolomiti'. In molti sono stati costretti a trascorrere la notte in auto a causa di problemi alla viabilità: disagi soprattutto sulla statale 51 Alemagna che  è rimasta bloccata per ore da tre tir senza catene.

In via Battisti, scrive il Corriere della Sera, "un camion proveniente dall’Austria e guidato da un autista ungherese è rimasto fermo tutta la notte, perché senza gomme termiche". L'autista alla fine si è arreso ed ha deciso di dormire in cabina. Stessa sorte è toccata anche a molti turisti non attrezzati di catene o gomme termiche. 

Cortina in tilt per la neve (ANSA)

Neve a Cortina, sotto accusa i mezzi pesanti

Il sindaco Gianpietro Ghedina ha messo sotto accusa i "mezzi pesanti, provenienti da nord, dalla Val Pusteria, e da sud"."Tutto è partito dai tre camion rimasti in panne sull’Alemagna perché sprovvisti di catene, benché obbligatorie dal 15 novembre Voglio capire perché non siano stati fermati prima", ha detto il primo cittadino.

"Per qualche disguido, che intendiamo approfondire, non sono stati bloccati. Non c'è stato quel filtro che normalmente si fa, controllando le catene, le ruote, l'attrezzatura a bordo: questo ha creato i problemi che poi si sono ripercossi sulla nostra cittadina. Non dovrebbero transitare sulla statale di Alemagna nel periodo di Natale: lo avevamo suggerito, come amministrazione comunale".

Nevicate da record e comuni isolati

Ma non c’è solo Cortina. In altri comuni è andata anche peggio: a Sappada, in Friuli, sono caduti ben 75 centimetri di neve; ad Alleghe e Frassenè, in provincia di Belluno, la neve ha superato il metro e mezzo.  

Sella Nevea sommersa dalla neve

Sella Nevea, in provincia di Udine, è stata letteralmente sommersa da un grande strato immacolato che nelle ultime ore è caduta sulla località del Comune di Chiusaforte. Chiusi gli impianti sciistici e struttre per diverse ore rimaste senza corrente a causa di un disservizio sulla linea elettrica Enel.

Disagi anche per raggiungere la località: la tortuosa strada che sale da Cave del Predil risulta interrotta a causa di un mezzo pesante rimasto intrappolato nella neve. Sella Nevea è attualmente raggiungibile solamente da sud, ovvero dalla strada per Chiusaforte.

Aggiornamenti su UdineToday

Meteo oggiPrevisioni meteo | Le allerte meteo

Che tempo fa? Tutte le previsioni nel canale meteo di Today

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cortina paralizzata dalla neve, turisti dormono in auto: sotto accusa i tir senza catene

Today è in caricamento