rotate-mobile
Domenica, 5 Febbraio 2023
CASO CUCCHI

Caso Cucchi, sospesi dal servizio i tre carabinieri accusati di omicidio

I tre militari erano stati rinviati a giudizio dalla Procura di Roma. Ilaria Cucchi: "Ora non potranno più nascondersi dietro una divisa che non meritano di indossare"

Tre dei cinque carabinieri accusati della morte di Stefano Cucchi sono stati sospesi dal servizio. Per i tre militari dell'Arma, la Procura di Roma aveva chiesto il rinvio a giudizio con l'accusa di omicidio preterintenzionale. Agli altri due carabinieri, imputati di calunnia e falso, non è stata, invece, applicata la sanzione disciplinare della sospensione dal servizio. 

I tre militari sospesi dal serizio sono i carabinieri scelti Alessio Di Bernardo e Raffaele D'Alessandro e il vicebrigadiere Francesco Tedesco. Secondo l'accusa sarebbero stati loro i responsabili del pestaggio ai danni del geometra romano. 

Immediato il commento di Ilaria Cucchi: "Apprendo la notizia che le tre persone coinvolte direttamente nel 'violentissimo pestaggio' (come definito dalla Procura di Roma) di Stefano Cucchi sono state sospese dall'Arma dei Carabinieri", ha scritto su Fb la sorella di Stefano. "Credo che questo sia giusto e sacrosanto proprio a difesa e a tutela del prestigio dell'Istituzione. Ora non potranno più nascondersi dietro una divisa che non meritano di indossare".
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso Cucchi, sospesi dal servizio i tre carabinieri accusati di omicidio

Today è in caricamento