Mercoledì, 24 Febbraio 2021
Rieti

Otto cuccioli di pastore maremmano uccisi a picconate: denunciato un pensionato

Orrore nel Reatino. I carabinieri sono intervenuti in seguito a una segnalazione ma sono arrivati quando ormai purtroppo era troppo tardi. Sequestrato il piccone usato per uccidere i cani, trovato ancora sporco di sangue

Una violenza inaudita e ingiustificata, un orrore che lascia senza parole. Un pensionato di 75 anni è stato denunciato a piede libero per aver ucciso a picconate otto cuccioli di pastore maremmano

Il fatto in provincia di Rieti. I militari della compagnia di Poggio Mirteto sono intervenuti dopo aver ricevuto una segnalazione tramite il 112 su quello che stava accadendo. Giunti sul posto i carabinieri hanno rintracciato il pensionato, un 75enne di Magliano Sabina, nella propria abitazione ma ormai era troppo tardi e hanno trovato  il piccone usato dal pensionato per uccidere i cuccioli ancora sporco del loro sangue, scrive La Stampa.

I carabinieri non hanno potuto fare altro che identificare e denunciare a piede libero il pensionato per uccisione di animali. Ancora non sono chiari i motivi che hanno spinto il pensionato a uccidere gli otto cuccioli. Il piccone è stato sequestrato. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Otto cuccioli di pastore maremmano uccisi a picconate: denunciato un pensionato

Today è in caricamento