rotate-mobile
Martedì, 6 Dicembre 2022
Limbiate / Monza e della Brianza

Dà fuoco alla moglie al termine di una lite

L'uomo, quarantenne, sarebbe uscito a comprare una tanica di benzina, e tornato a casa, l'ha rovesciata addosso alla donna in bagno per poi lanciarle contro un accendino e quindi fuggire mentre il figlio ha lanciato l'allarme.

Una lite che solo per un caso non si è tramutata in tragedia: tutto ha avuto inizio con una discussione in famiglia ma quando il marito è uscito di casa non poteva immaginare che sarebbe tornato con una tanica di benzina da usare contro di lei. Sono stati minuti di terrore a Limbiate dove un uomo di 40 anni è stato arrestato dai carabinieri per aver dato fuoco alla moglie nel loro appartamento: solo grazie alla prontezza di riflessi la donna, che si è immediatamente tolta i vestiti avvolti dalle fiamme, ha riportato solo ferite lievi.

Secondo quanto ricostruito al termine di una lite il quarantenne sarebbe uscito a comprare una tanica di benzina, e tornato a casa, l'ha rovesciata addosso alla moglie in bagno e le ha lanciato contro un accendino, per poi fuggire mentre il figlio ha lanciato l'allarme.

Limbiate carabinieri-2-2

Sul posto sono arrivati carabinieri di Monza e vigili del fuoco che hanno spento le fiamme che avevano investito lavatrice e arredi del bagno La donna, trasportata in ospedale, è stata dimessa con una prognosi lieve per ferite superficiali. I militari poco più tardi hanno rintracciato il marito, di origine ucraina, e lo hanno arrestato con l'accusa di maltrattamenti, su disposizione del pm della Procura della Repubblica di Milano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dà fuoco alla moglie al termine di una lite

Today è in caricamento