Venerdì, 30 Luglio 2021
CASO DENISE PIPITONE

Denise: "Ma quale scherzo, quel messaggio è un procurato allarme"

"Sono io, mamma". Ad agosto una bambina di undici anni ha scritto alla madre di Denise Pipitone dicendo di essere sua figlia. Duro il commento del legale: "I genitori della bimba hanno responsabilità"

"Non è uno scherzo, ma un procurato allarme. Che Italia è quella che lo considera solo uno scherzo? I genitori della bimba hanno responsabilità. Devono intervenire i servizi sociali. Qui non c’è nessuno scherzo".

A dirlo ai microfoni di Fanpage.it, il legale di Piera Maggio, la mamma di Denise Pipitone, in merito al caso della ragazzina di 11 anni che lo scorso agosto ha scritto di essere Denise

"Questa segnalazione era credibile - ha aggiunto l'avvocato Giacomo Frazzita - perché la bimba ha un cognome che fa parte dell'indagine e perché ha una certa somiglianza a Denise Pipitone". 

L'avvocato ha inoltre annunciato di voler impugnare la sentenza di assoluzione nei confronti di Jessica Pulizzi, la sorellastra di Denise accusata del sequestro della piccola: "Una tristezza infinita, ancora una volta non si è fatta giustizia. (...). Gli elementi indiziari sono gravi, precisi e concordanti". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Denise: "Ma quale scherzo, quel messaggio è un procurato allarme"

Today è in caricamento