Martedì, 28 Settembre 2021
Carcere

"Ho bisogno di un lavoro per ricominciare... vendo un rene"

Dal carcere di Pescara, un detenuto scrive una lettera con la sua storia: 44 anni, accusato di truffa, non ha più nulla a parte 'il suo corpo'. Per questo la scelta disperata

Si chiama Stefano Paolini, ha 44 anni e da otto mesi si trova rinchiuso nel carcere di San Donato a Pescara, per reati connessi a truffa e ricettazione. L'uomo ha perso il lavoro nel 2010, dopo quindici anni di esperienza come facchino. Così ha deciso di raccontare la sua storia in una lettera che si è anche trasformata in un appello: vuole vendere uno dei suoi reni per avere una possibilità.

A causa dei miei precedenti penali, non riesco più a trovare un lavoro anche se sono una persona competente non solo nel settore dei trasporti. Sono scoraggiato, deluso e stanco di lottare contro uno Stato che non incoraggia il lavoro. Potrei tornare a casa per finire di scontare la mia pena ma a causa della burocrazia sono ancora qui


Una situazione disperata, aggravata dalle difficili condizioni economiche della famiglia:
 

Ho tre figli e mia madre percepisce 500 euro di pensione al mese, vive in una casa popolare con una protesi al ginocchio ma non ha nessuno che si occupi di lei. Mi accontenterei, anche di percepire poco, un compenso sufficiente a ridarmi dignità sia come uomo che come padre e poter esaudire, nel mio piccolo, i desideri dei miei figli


Visto il momento e la sua condizione l'uomo ha così pensato a un'unica soluzione:
 

Dopo aver tanto pensato a come risolvere i miei problemi, sono arrivato alla conclusione di vendere un rene: una scelta non facile e su cui ho tanto pensato ma non vedo alternative. Sono pienamente cosciente di quello che scrivo e con la vendita del rene avrei l'occasione di comprare un camioncino che mi ridarebbe l'opportunità di ricominciare a lavorare dignitosamente e occuparmi della mia famiglia senza commettere reati.


Paolini sottolinea nel suo appello come un lavoro stabile sarebbe per lui un deterrente a commettere reati: "Ho bisogno di essere aiutato e spero che qualcuno ascolti il mio grido" conclude.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ho bisogno di un lavoro per ricominciare... vendo un rene"

Today è in caricamento