rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Il miracolo / India

Dichiarato morto si risveglia all'obitorio prima dell'autopsia

Errore diagnostico in India: trovato vivo prima dell'autopsia dopo sei ore in una cella frigorifera

Ha dell'incredibile la vicenda accaduta in India venerdì scorso: dichiarato morto da un medico dopo essere stato investito da una moto, un 45enne indiano è stato ritrovato vivo all'obitorio.

Srikesh Kumar, investito da una moto a Moradabad, a est di Nuova Delhi, è stato dichiarato morto da un medico al suo arrivo in clinica. "Il medico del servizio d'emergenza lo ha visitato. Non ha trovato alcun segno di vita e quindi lo ha dichiarato morto", ha detto all'Afp il direttore medico dell'ospedale, Rajendra Kumar, dove è stato poi inviato il corpo dell'uomo per l'autopsia.

All'arrivo della famiglia in ospedale, però, l'uomo è stato ritrovato vivo, dopo essere stato posto per sei ore in una cella frigorifera. "Quando una squadra di polizia e la sua famiglia sono arrivate per avviare le procedure amministrative per l'autopsia, è stato trovato vivo", ha spiegato Kumar parlando di un vero e proprio miracolo nonostante l'uomo sia ora in coma.

Sulla vicenda è stata aperta un'indagine.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dichiarato morto si risveglia all'obitorio prima dell'autopsia

Today è in caricamento