rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Dramma / Mantova

Calciatore si accascia in campo e muore, a breve sarebbe diventato papà

Dimitri Roveri si è spento al San Raffaele di Milano

Dramma sabato pomeriggio su un campo di calcio di Castel Goffredo, nel Mantovano, dove si stavano disputando i playoff del campionato Uisp tra i padroni di casa dal Casalpoglio e il Quingentole. Il capitano degli ospiti, Dimitri Roveri, 28 anni, si è improvvisamente accasciato sull'erba e non ha mai più ripreso conoscenza. 

Soccorso immediatamente dalla sorella, che è anche presidente del club, al 28enne è stato a lungo praticato il massaggio cardiaco prima dell'arrivo dei soccorritori, giunti con due ambulanze e un elicottero. Il giovane calciatore è stato poi caricato proprio sull'elicottero e trasportato al San Raffaele di Milano, dove è stato sottoposto a un intervento chirurgico. In serata, dopo qualche ora di speranza, la drammatica notizia del suo decesso, con ogni probabilità dovuto a un infarto. 

Dimitri abitava a Quingentole, in provincia di Mantova, ed era fidanzato: la settimana scorsa aveva annunciato a tutti gli amici che a settembre sarebbe diventato padre. Lavorava come giardiniere e addetto alle pulizie in una casa di riposo del mantovano. Il suo club lo ha salutato postando una sua foto sorridente sui social accompagnata dalla frase "ciao Dima". 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calciatore si accascia in campo e muore, a breve sarebbe diventato papà

Today è in caricamento