Domenica, 26 Settembre 2021
dall'estero / Regno Unito

Bimbo disabile non può andare allo stadio a vedere la squadra del cuore per il suo compleanno

Un disguido con i biglietti ha costretto la società a lasciare fuori il piccolo Tyler, che non ha potuto così guardare i suoi giocatori preferiti

MANCHESTER - In lacrime, il giorno del suo compleanno. Tyler Short, un 14enne inglese autistico con la passione per il Manchester United, aveva immaginato diversamente il suo compleanno. Insieme al padre aveva fatto quasi mille chilometri per raggiungere l'Old Trafford, lo stadio di Manchester della sua squadra del cuore, per vedere giocare i suoi eroi e soprattutto Wayne Rooney. Ma lo staff dell'impianto li ha bloccati all'ingresso.

C'è stato un disguido con i biglietti, regolarmente acquistati, che però ha costretto gli addetti a rifiutare l'ingresso al ragazzo, che ha dovuto aspettare fuori dallo stadio insieme al padre la fine della partita, piangendo per tutto il tempo. Il biglietto di Tyler era a nome di suo fratello Callum e i posti che gli erano stati assegnati non erano attrezzati per accogliere un disabile. A nulla sono valse le preghiere del genitore e l'intercessione di un gruppo di tifosi.

La società si è difesa: il biglietto è personale e non va ceduto, hanno ribadito, e visto che lo stadio era ormai pieno in ogni settore non è stato possibile ricollocare Tyler. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bimbo disabile non può andare allo stadio a vedere la squadra del cuore per il suo compleanno

Today è in caricamento