Martedì, 19 Ottobre 2021
Crisi economica

Dramma lavoro: disoccupazione giovanile sfiora il 42%

La disoccupazione giovanile ha raggiunto il suo massimo dal 1977. E' in aumento anche il dato generale, al 12,7%

ROMA - Cattive notizie, ancora, sul fronte della disoccupazione in Italia. Il tasso di disoccupazione a novembre, infatti, si attesta al 12,7%, in crescita rispetto al 12,5% registrato a ottobre. Lo rileva l’Istat sulla base dei dati provvisori. Rispetto a novembre 2012 si registra un aumento di 1,4 punti.

L'Istituto di statistica rileva che a novembre gli occupati sono 22 milioni 292 mila, in diminuzione dello 0,2% rispetto al mese precedente (-55 mila) e del 2,0% su base annua (-448 mila). Il tasso di occupazione, pari al 55,4%, diminuisce di 0,1 punti percentuali in termini congiunturali e di 1,0 punti rispetto a dodici mesi prima.

Il numero di disoccupati, pari a 3 milioni 254 mila, aumenta dell’1,8% rispetto al mese precedente (+57 mila) e del 12,1% su base annua (+351 mila). La crescita tendenziale della disoccupazione è più forte per gli uomini (+17,2%) che per le donne (+6,1%).

Il tasso di disoccupazione giovanile è cresciuto ancora toccando il 41,6% in aumento di 0,2 punti rispetto a ottobre (dato rivisto al rialzo al 41,4%) e di quattro punti rispetto a novembre 2012. Anche in questo caso si tratta di un livello top dall'inizio delle serie storiche, ovvero dal 1977. I giovani che partecipano al mercato del lavoro sono 924 mila, in calo dell'1,3% rispetto al mese precedente (-12 mila) e del 12,4% su base annua (-131 mila).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dramma lavoro: disoccupazione giovanile sfiora il 42%

Today è in caricamento