rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
CRONACA

Disperso in mare al Giglio, lo ritrova il comandante del "salga a bordo, ca..."

La Guardia costiera di Grosseto ha tratto in salvo un uomo che aveva perso la rotta durante una traversata verso l'isola del Giglio. A guidare le operazioni il comandante De Falco

GROSSETO - Di lui si erano perse le tracce martedì pomeriggio quando aveva lasciato il porto di Talamone con una barca di sette metri in direzione isola del Giglio. La paura è durata fino a mercoledì mattina quando l'uomo è stato recuperato, in buone condizioni ma in stato di choc, nella zona delle Formiche di Grosseto, molto più a nord rispetto alla rotta per l'isola del Giglio. A portarlo in salvo la Guardia costiera, con la partecipazioni di due "ospiti d'eccezione". 

Alle ricerche ha infatti partecipato anche la nave Diciotti, la stessa che ha scortato la Costa Concordia nel suo ultimo viaggio verso Genova, e Gregorio De Falco, l'ufficiale che la notte del naufragio della nave si occupò dei soccorsi e riprese il comandante Francesco Schettino con l'ormai famosissimo "Torino a bordo, ca..."

De Falco, capo servizio operazioni di Compamare Livorno, ha organizzato le ricerche. Quando la guardia costiera ha trovato e raggiunto l’uomo disperso, la sua barca di sette metri a motore era in avaria e l’uomo non aveva a disposizione collegamenti telefonici o radio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Disperso in mare al Giglio, lo ritrova il comandante del "salga a bordo, ca..."

Today è in caricamento