rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Il lutto

Dj Otto morto per covid. Burioni: "Se si fosse vaccinato sarebbe vivo"

Dopo venti giorni di ricovero in ospedale, Ottorino Casagrande non ce l'ha fatta. Aveva 62 anni

Ottorino Casagrande, meglio conosciuto come dj Otto, aveva 62 anni e non si era vaccinato. È morto il 13 ottobre all'ospedale di Dolo, a Venezia. Era stato ricoverato dopo aver contratto il coronavirus una ventina di giorni fa. Tra i tanti messaggi di cordoglio sui social spicca quello del virologo Roberto Burioni, che ha scritto su Twitter: "Con la salute non si scherza. Ai suoi cari condoglianze, voi vaccinatevi non per il Green pass ma per salvarvi la vita. Vi rendete conto? Se si fosse vaccinato avrebbe avuto forse davanti a sé altri 30 anni di vita felice insieme alla sua musica, ai suoi cari, ai suoi ammiratori - ha aggiunto Burioni -. Invece è morto e se si fosse vaccinato sarebbe vivo".

Grande amante della musica, pioniere della disco music al tempo del boom delle discoteche, dj Otto ha acquisito notorietà soprattutto tra gli anni Ottanta e Novanta in Veneto, Friuli ed Emilia Romagna, e grazie alle sue collaborazioni con Fiorello, Mario Biondi e Karima. Il successo arrivò però solo alla fine degli anni Ottanta, grazie ad una serie di collaborazioni che lo avevano portato a girare mezza Italia. Quest'estate, ogni venerdì e sabato, era una presenza fissa alla terrazza del Blue Moon a Lido.

I funerali saranno celebrati sabato 16 ottobre a Santa Giustina, in provincia di Belluno, città d'origine di Ottorino Casagrande.

dj otto burioni-2

dj otto burioni2-2

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dj Otto morto per covid. Burioni: "Se si fosse vaccinato sarebbe vivo"

Today è in caricamento