Giovedì, 15 Aprile 2021
Omicidio Yara

Yara, ecco la svolta: individuato il killer

L'assassino è il figlio biologico di Giuseppe Guerinoni. Gli esami del Dna non lasciano spazio a dubbi: le tracce genetiche dell'autista di Gorno corrispondono a quelle trovate sugli slip di Yara

ROMA - La morte di Yara Gambirasio, la tredicenne rapita e uccisa il 26 novembre 2010 a Brembate Sopra e ritrovata il 26 febbraio successivo in un campo a Chigolo d'Isola, potrebbe finalmente non essere più una morte senza giustizia. Con l'archiviazione, lo scorso agosto, della posizione del marocchino Mohamed Fikri,le indagini e il processo sembravano essere ferme ad un punto morto. Dagli innumerevoli esami del Dna portati avanti, però, è arrivata una verità inconfutabile: Giuseppe Guerinoni, l'autista di Gorno morto nel 1999 a 61 anni, è il padre biologico del killer di Yara. 

La nuova conferma è arrivata dall'esito degli esami effettuati dall'antropologa forense Cristina Cattaneo sui resti di Guerinoni. Da un femore dell'autista bergamasco è stato infatti estratto il Dna, che è stato poi confrontato con la traccia genetica trovata sugli slip della 13enne.

Il cadavere di Guerinoni era stato riesumato dal cimitero di Gorno, su disposizione della procura di Bergamo, il 7 marzo scorso. Già gli esami degli esperti dell'Università di Roma Tor Vergata avevano fornito una prima conferma della paternità, confrontando tracce di saliva di Guerinoni con il campione genetico trovato sugli slip di Yara. Ora è arrivata un'ulteriore conferma. Forse la strada che porta all'assassino di Yara non è più così buia.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Yara, ecco la svolta: individuato il killer

Today è in caricamento