Venerdì, 18 Giugno 2021
Caso Maurantonio

I risultati delle analisi: Domenico aveva bevuto molto prima di morire

Il giovane prima di volare dal quinto piano del hotel Da Vinci di Milano aveva bevuto molto. Adesso le indagini andranno avanti, cercando di comprendere cosa è successo quella notte 

Aveva nel corpo circa 3,27 grammi di alcol ancora da smaltire quando è volato giù dal quinto piano del hotel Da Vinci di Milano, dove si trovava in gita scolastica. Una storia che è ancora piena di ombre, ma su cui si inizia a fare luce grazie alle analisi fatte sul suo corpo: Domenico Maurantonio quella maledetta notte era ubriaco. Un grammo era nel sangue e anche nelle urine c’erano tracce di alcol smaltito. 

Nel corridoio del quinto piano, dove sono state trovate le tracce di Domenico, non c’erano bottiglie di alcol. La bottiglia era in camera e per questo, secondo l’avvocato Eraldo Stefani, legale della famiglia Maurantonio, Domenico ha bevuto in camera con i compagni di classe. Quegli stessi ragazzi che, interrogati, hanno detto di non sapere nulla. Gli amici in stanza con lui dicono che semplicemente la mattina non era nel suo letto, ma cosa è successo quella notte ancora non è chiaro. L’attenzione degli inquirenti è stata sempre concentrata su quanto potrebbe essere accaduto tra le 5,20 e le 7,30 di quella domenica 10 maggio. Fino alle 5,20 Domenico era vivo. Da allora nessuno avrebbe più visto il diciannovenne.

I compagni parlano di uno sconosciuto, che si aggirava per il quinto piano dell'albergo con fare sospetto: un uomo sui 50 anni, senza capelli e con la barba. Con i risultati delle analisi medico-legali adesso si cercherà di fare chiarezza. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I risultati delle analisi: Domenico aveva bevuto molto prima di morire

Today è in caricamento