Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Da tutta Italia donazioni per Samuel, orfano di Rigopiano: i soldi sono finalmente arrivati

Il denaro era rimasto fermo a lungo finché non è stato sbloccato dal magistrato ed è arrivato sul conto intestato al bambino con vincolo del giudice tutelare

Sono passati quasi due anni dalla tragedia dell'Hotel Rigopiano a Farindola, travolto da una slavina il 18 gennaio 2017. Ventinove le vittime, fra cui Domenico Di Michelangelo e Marina Serraiocco, genitori di un bimbo di otto anni, che invece fu tratto in salvo. Per lui, per il piccolo Samuel, il Comune di Osimo - dove la famiglia Di Michelangelo risiedeva - aveva avviato una raccolta fondi.

I soldi erano stati fermi a lungo, finché grazie a un provvedimento di un magistrato di Chieti, le donazioni sono state sbloccate e il denaro è arrivato via bonifico bancario al tutore del bambino, lo zio paterno Alessandro Di Michelangelo, sul conto corrente intestato al bambino con vincolo del giudice tutelare. 

Il Comune dell'anconetano aveva aperto un conto e raccolto circa 140mila euro, con donazioni effettuate da tutta Italia. Dopo quasi un anno e mezzo di stop, alla fine la situazione è stata sbloccata. 

“È un piccolo passo avanti - sono le parole di Alessandro Di Michelangelo, riportate dal Resto del Carlino – per porre le basi per il futuro di mio nipote che ha già sofferto tanto per la perdita dei genitori. Ringrazio i tanti donatori da tutta Italia in particolare Marche, Lombardia e Lazio, la cui solidarietà è encomiabile anche se non potrà mai sostituire ciò che al bambino è stato tolto dalla tragedia di Rigopiano”.

Turisti sciacalli a Rigopiano e il dolore di chi ha perso tutto: "Venite invece a portare un fiore" 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da tutta Italia donazioni per Samuel, orfano di Rigopiano: i soldi sono finalmente arrivati

Today è in caricamento