Giovedì, 4 Marzo 2021
Bari

La donna che muore davanti alla figlia per iniettarsi la droga

La tragedia ieri a Bari in via Davanzati. Secondo il medico legale si è rescissa l'arteria femorale. La bimba fino a ieri domandava: "Come sta la mamma?"

eroina

I.R., quarantenne barese che occasionalmente lavorava come estetista, è morta dissanguata nel suo letto in via Davanzati a Bari, forse dopo un’iniezione di droga che potrebbe aver centrato l’arteria femorale, davanti alla figlia di dieci anni. BariToday spiega che sul caso indagano i carabinieri coordinati dal pm Savina Toscani. A chiamare i soccorsi è stato il compagno della 40enne, anche se non è chiaro se fosse nell'abitazione al momento della tragedia. La donna presentava una singola ferita all'altezza dell'inguine. L'uomo è stato ascoltato in Caserma per ricostruire la dinamica dei fatti. Sul posto è giunto anche il medico legale, Domenico De Donno.

La donna che muore davanti alla figlia per iniettarsi la droga

Il medico legale Antonio De Donno ha dovuto rinviare l’ispezione esterna del cadavere in attesa del risultato del test Covid: la donna aveva la febbre nei giorni scorsi. Ieri il 118 ha ricevuto una chiamata dal compagno della donna (che non è il padre della bimba) ma a metà mattinata. Ora la procura cerca di capire se è il caso di aprire un'indagine per omissione di soccorso. Repubblica Bari racconta oggi che nella casa c’era molto disordine e una situazione di degrado, probabilmente sconosciuta al padre della bambina, arrivato sotto l’appartamento poco dopo il ritrovamento del cadavere e incredulo per quello a cui la figlia aveva dovuto assistere.

In pantofole è scesa per strada mentre gli operatori del 118 si affannavano attorno al corpo senza vita della madre, inconsapevole del fatto che fosse già morta. A tante persone ha domandato «Come sta la mia mamma», finché alcuni parenti sono arrivati per portarla via e affidarla poi al padre. Nei prossimi giorni sarà ascoltata con il supporto di uno psicologo, perché potrebbe essere la testimone decisiva per capire cosa sia accaduto.

Sarà lei a poter dire se quell’uomo con cui la madre aveva una relazione era in casa quando la donna ha cominciato a perdere sangue, se ha risposto alle sue richieste d’aiuto, se lo ha visto mentre assumeva droga.

La porno chat del carabiniere con la 13enne


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La donna che muore davanti alla figlia per iniettarsi la droga

Today è in caricamento