Lunedì, 26 Luglio 2021
Cronaca Firenze

Donna trovata morta in un hotel nel centro di Firenze: "Aveva segni sul collo"

La vittima è una donna tunisina cinquantenne, Aicha Shili. Secondo le prime informazioni alloggiava insieme a un uomo. La sua versione è al vaglio di carabinieri e pm

Foto Ornella Grassi

Una donna di 55 anni, Aicha Shiliè stata trovata morta nella sua stanza in un albergo del centro storico di Firenze. Il ritrovamento del cadavere è avvenuto questa mattina intorno alle 10. A fare la macabra scoperta è stato un dipendente della struttura.

La vittima è una donna di origini tunisine: dai primi accertamenti della scientifica - scrive FirenzeToday - la cinquantenne aveva dei segni sul collo. Sul posto, in via San Zanobi, oltre ai carabinieri sono al lavoro il sostituto procuratore Ester Nocera, il medico legale, sanitari e pompieri. 

Il pubblico ministero ha già ordinato che la salma venga sottoposta ad autopsia all'istituto di medicina legale dell'ospedale di Careggi. 

Il pm Ester Nocera ha sottoposto per tutto il pomeriggio ad un interrogatorio l'uomo italiano che ha soggiornato in albergo con la cittadina tunisina.

Donna trovata morta in un albergo di via San Zanobi a Firenze, fermato il compagno

Secondo le prime informazioni, sembra che la donna fosse arrivata solo nella sera di martedì 18 febbraio all'albergo "Enza", un due stelle. La donna era accompagnata da un italiano, un uomo che inizialmente risultava scomparso ed è stato poi rintracciato dai Carabinieri. 

Portato in caserma in Borgo Ognissanti, l'uomo avrebbe detto che la donna sarebbe morta nel sonno lunedì notte e lui se ne sarebbe accorto soltanto la mattina successiva. La sua posizione e la sua versione dei fatti sono al vaglio degli inquirenti.  

La vittima sarebbe stata trovata nuda, sopra il letto rifatto, con un paio di collant accanto al corpo già pieno di macchie ipostatiche. Secondo quanto ricostruito in prima battuta dagli investigatori, sembra che l'uomo, fatta la macabra scoperta, sia uscito in preda al panico dall'albergo. Ma non avrebbe chiamato aiuto. Al vaglio degli inquirenti anche un grosso trolley forse riconducibile al fermato.

Pare inoltre che la coppia si sarebbe dovuta fermare nel due stelle per una sola notte, quella tra lunedì e ieri. Ma l'uomo che accompagnava la vittima, sceso nella hall dell'albergo, avrebbe detto a un dipendente che si sarebbero fermati un giorno in più, pagando la differenza.

"Non andate a fare la camera - avrebbe aggiunto - la mia compagna dorme".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Donna trovata morta in un hotel nel centro di Firenze: "Aveva segni sul collo"

Today è in caricamento