Fa esplodere l'appartamento per uccidere la convivente: lei muore dopo ore di agonia

Non ce l'ha fatta la donna rumena di 32 anni ricoverata da ieri in ospedale con ustioni gravissime. Il femminicidio in provincia di Salerno

Foto d'archivio

Non ce l'ha fatta la donna rumena di 32 anni che ieri pomeriggio era rimasta gravemente ferita, insieme al compagno, in seguito ad un'esplosione avvenuta nel suo appartamento, a Sala Consilina, in provincia di Salerno. A dare fuoco all'appartamento provocando l'esplosione sarebbe stato proprio il convivente, un uomo di 48 anni, ora in stato di fermo con l'accusa di omicidio volontario. 

I medici del Centro Grandi Ustionati dell’ospedale Cardarelli di Napoli hanno fatto di tutto per salvare la donna. Ma, purtroppo, le ustioni riportate erano troppo gravi ed estese. Sta meglio invece il compagno, ora ricoverato nel reparto di chirurgia dell’ospedale di Polla con ustioni ad un braccio e ad una gamba. I carabinieri - scrive SalernoToday - hanno posto sotto sequestro l’abitazione per svolgere, insieme ai vigili del fuoco, tutti gli accertamenti del caso.

La dinamica del femminicidio

I carabinieri, attraverso le immagini registrate dal sistema di videosorveglianza presenti nella zona, hanno ricostruito la dinamica del delitto. L’uomo, nel pomeriggio di ieri, si è recato presso un distributore di carburanti per riempire due taniche di benzina e, successivamente, è tornato nel  suo appartamento dove ha riversato il liquido infiammabile sul pavimento dandogli immediatamente fuoco, scatenando l’incendio della casa e provocando la morte della donna. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La salma della vittima è a disposizione dell'Autorità Giudiziarie. Nella giornata di domani, molto probabilmente, verrà svolta l'autopsia. L'uomo, un 48enne di Sala Consilina, è stato sottoposto a fermo. Dovrà rispondere di omicidio pluri-aggravato per futili motivi, crudeltà e premeditazione, della sua compagna e di incendio doloso. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I fratelli Bianchi chiedono l'isolamento in carcere: "Hanno paura"

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto di oggi sabato 12 settembre 2020: i numeri e le quote

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto di oggi martedì 15 settembre 2020: numeri e quote

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto di oggi giovedì 17 settembre 2020: numeri e quote

  • Cosa c'è dietro il video dell'autoscontro con i banchi a rotelle nel primo giorno di scuola

  • Il bambino violentato, ucciso e seppellito a pezzi in giardino

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento