Mercoledì, 23 Giugno 2021
La buona notizia

Eitan presto trasferito in nuovo reparto: le condizioni del bambino sopravvissuto al disastro di Mottarone

E' una storia che ha tenuto davvero tutto col fiato sospeso e che ha commosso. Tanto che al sindaco di Stresa sono arrivate diverse chiamate da tre famiglie che volevano dare la loro disponibilità per l'adozione

Si è svegliato, si è guardato intorno alla sua camera e ha potuto parlare con la zia, l’unico volto familiare che gli è rimasto. E’ stato come rinascere una seconda volta per Eitan, il bambino di 5 anni sopravvissuto alla tragedia della funivia del Mottarone grazie all’ultimo, grande gesto di amore del padre. A comunicarlo è la Città della Salute di Torino, specificando che, dal punto di vista clinico, è sempre in prognosi riservata. Infatti il problema è che, seppur cosciente, il piccolo deve fare i conti con un trauma toracico, uno addominale e una serie di fratture agli arti, che sarebbero anche abbastanza serie.

Intanto però il primo giusto approccio è stato fatto perché Eitan ha delle ferite, forse anche più importanti, a livello emotivo ed è per questo che vicino a lui è presente un team di psicologi, i quali hanno fatto in modo che lui, al risveglio, potesse vedere subito il volto più familiare, appunto quello della zia Aya. Questo è un momento delicato per lui perché dovrà fare i conti con i ricordi e con la presa di consapevolezza più straziante: che le persone che più ama nella sua vita non ci sono più. Dovrà farci i conti con la stessa forza con cui dovrà affrontare le terapie per recuperare un fisico provato. Ci vorrà tempo e nel tempo si dovranno seguire stp precisi.

Eitan è ricoverato nel reparto di Rianimazione, ma nei prossimi giorni è previsto che venga trasferito in un reparto di degenza, dove continuerà ad essere sottoposto ad esami e dove continuerà ad essere in terapia intensiva perché le sue condizioni restano molto gravi.

Quella di Eitan è una storia che ha tenuto davvero tutto col fiato sospeso e che ha commosso. Tanto che al sindaco di Stresa sono arrivate diverse chiamate da tre famiglie che volevano dare la loro disponibilità per l'adozione del bambino. Una anche dalla Sicilia. “Per fortuna Eitan ha degli zii e una famiglia che lo sosterrà e lo aiuterà a superare questo dolore – ha detto il primo cittadino Marcella Severino - ma rimangono dei gesti che ci fanno capire che c'è ancora tanta umanità a questo mondo".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eitan presto trasferito in nuovo reparto: le condizioni del bambino sopravvissuto al disastro di Mottarone

Today è in caricamento