Il mistero del killer a volto coperto che ha ucciso Daniele De Santis ed Eleonora Manta

Un testimone avrebbe visto una figura con uno zainetto allontanarsi dall'abitazione in cui sono stati brutalmente ammazzati i due: si cerca l'assassino

Daniele De Santis e la compagna Eleonora Manta

Vanno avanti senza sosta e indagini sul duplice omicidio avvenuto nella serata di ieri a Lecce, in cui sono stati uccisi Daniele De Santis, 33 anni, arbitro di calcio e gestore di un Bed & Breakfast, ed Eleonora Manta, di 30 anni. Il movente è al momento sconosciuto, mentre le forze dell'ordine sono alla ricerca del killer che avrebbe inferto le coltellate fatali alle due vittime, ritrovate poi senza cita nella loro abitazione di via Montello, nei pressi della stazione ferroviaria. Secondo le ultime informazioni, un testimone avrebbe visto un ragazzo scappare via dal luogo del delitto con uno zainetto in spalle e il volto coperto.

Duplice omicidio a Lecce: è caccia al killer

Lecceprima racconta di "colpi violenti e del tonfo di oggetti e mobili rovesciati sul pavimento, urla sulla rampa delle scale e poi il silenzio. I condomini della palazzina al civico 2 di via Montello hanno allertato i soccorsi intorno alle 21,30, dopo aver visto fuggire un individuo: vestito di nero, con guanti in pelle, passamontagna calato sul volto e uno zainetto di colore giallo, si è dileguato lasciando il corpo di De Santis riverso sulle scale del condominio. La compagna è stata invece trovata nell’appartamento, ormai senza vita.

Le indagini sul movente

Gli investigatori stanno controllando se nella zona sono presenti telecamere di videosorveglianza che potrebbero fornire delle immagini utili alle indagini: il killer sarebbe arrivato a volto coperto, un particolare che lascia pensare che si sia trattati di un omicidio premeditato, anche se l'utilizzo del coltello potrebbe far pensare ad un delitto di impeto. Sul luogo del delitto sono giunti il capo della Procura della Repubblica di Lecce, Leonardo Leone De Castris, il sostituto procuratore Maria Consolata Moschettini e il medico legale che ha eseguito un primo esame esterno dei cadaveri di cui è stato poi disposto il trasferimento nella camera mortuaria dell'ospedale Vito Fazzi di Lecce. Al momento tutte le ipotesi sono in ballo: gli investigatori stanno cercando anche tra i conoscenti della coppia, con il movente passionale che sarebbe tra le piste al vaglio degli inquirenti. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giro d'Italia 2020, tutte le tappe: altimetria, calendario e percorso

  • Verso il coprifuoco alle 22 in tutta Italia

  • Raimondo Todaro: "Con Elisa Isoardi sempre più uniti, ma in ospedale con me c’era la mia ex moglie"

  • Dpcm 18 ottobre: le nuove misure della stretta in arrivo oggi

  • Fa la spia perché il vicino non rispetta la regola dei 6 in casa e finisce malissimo

  • Un nuovo Dpcm anti-Covid in arrivo tra domenica e lunedì: "L’Italia chiude alle 22"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento