Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca Italia

Elezioni, Salvini: "Islam incompatibile con i nostri valori". Renzi: "Squallido"

Dopo i fatti di Macerata il razzismo entra nell'agenda politica. La sinistra si divide sull'opportunità di una manifestazione in piazza: sabato in piazza a Macerata sinistra radicale, i centri sociali e Liberi e Uguali; Pd e Anpi in un'altra città

Un momento della manifestazione davanti alla Prefettura di Napoli per dire no al razzismo, 8 febbraio 2018. In piazza sono scesi comitati e associazioni che manifestano al grido di 'Basta razzismo'. La manifestazione napoletana anticipa quella in programma a Macerata sabato 10 febbraio. ANSA/ CESARE ABBATE

Dopo i fatti di Macerata si alza lo scontro politico. Il ministro della Giustizia Andrea Orlando accusa Berlusconi e Salvini di essere "irresponsabili". Il leader della Lega visita in Umbria ha definito l'Islam come incompatibile con i valori degli italiani.

"L'Islam è che è una legge, non è una religione. Nel nome di un dio impone una legge, secondo me incompatibile con i nostri valori, diritti e libertà. L'interpretazione letterale del Corano, che non è un testo interpretabile ma è considerato la parola del profeta, la donna vale meno dell'uomo, la legge islamica vale più della legge italiana. E dunque io non voglio che in Italia si insedino persone per cui la donna vale meno dell'uomo".

Salvini parlando di quanto successo a Macerata accusa il ministro Orlando per il provvedimento "salva-ladri" che consente di far uscire dal carcere tutti coloro che sono condannati a pene inferiori ai quattro anni.

"Se il nigeriano indagato per l'omicidio di Pamela fosse condannato a una pena inferiore la galera non la vede. E secondo una persona normale questo aiuta la pace, la serenità e la convivenza o porta allo scontro sociale?". 

Macerata, la sinistra si divide

Da una parte la sinistra radicale, i centri sociali e Liberi e Uguali, che manifesteranno sabato a Macerata "contro ogni rigurgito fascista e per ribadire i valori democratici della Costituzione italiana", dall'altra il Pd e l'Anpi che, invece, sfileranno in un'altra città dopo la decisione del sindaco di Macerata di vietare la piazza sia all'Anpi che alla destra e ultra destra di CasaPound.

Per Pierluigi Bersani, promotore di Liberi e Uguali non manifestare "è una sconfitta, significa che c'è un pezzo largo di popolazione che non è disposta a occupare la piazza e lasciare al margine tutti i pazzi che ci sono in giro. Penso che sindaco e Anpi abbiano percepito questo rischio: di non avere il fisico della democrazia.

Renzi dal canto suo parla del folle gesto di Traini come un atto di razzismo devastante, senza tuttavia definirlo terrorismo.

Renzi: "Squallido discutere reati su base colore pelle"

"Noi pensiamo che sia squallido che si discuta dei reati sulla base del colore della pelle di una persona. Oggi un uomo ha ucciso una ragazza di 18 anni, non ci sono manifestazioni" ha detto il segretario del Pd, Matteo Renzi, a Carta Bianca, su Rai 3. "Forse perché il colore della pelle di chi ha ucciso era bianco".

"Dobbiamo avere più poliziotti e carabinieri nelle nostre strade, chi viene trovato a delinquere deve scontare la pena fino all'ultimo giorno. Detto questo, non si può fare passare il messaggio che le elezioni si vincono solo sulla paura. C'è paura di tutto, c'è la paura del futuro. I fatti di cronaca purtroppo ci sono, vanno combattuti con forza, ma non bisogna vivere questa stagione tutta sulla base della paura. Oggi salvini ha detto 'tassiamo i robot'.  A me piace pensare che questo Paese no si richiuda nella paura del domani".

Immigrati, quanti sono in Italia

Secondo il guardiasigilli Andrea Orlano il numero degli stranieri presenti in Italia nel 2017 è diminuito, mentre per la prima volta sono più gli italiani andati all'estero che gli stranieri arrivati in Italia.

Tuttavia secondo le stime della Fondazione Ismu gli stranieri in Italia (regolari e irregolari) sarebbero quasi sei milioni (5 milioni e 958mila) le presenze di cittadini stranieri, regolari e non, al 1 gennaio 2017. L'incidenza degli irregolari sul totale della popolazione straniera presente è dell'8,2%. Per quanto riguarda le provenienze, anche per il 2016, si conferma il primato dei rumeni, che, con quasi un milione e 169mila residenti, rappresentano il 23,2% del totale, cui seguono circa 450mila albanesi (8,9%) e 420mila marocchini (8,3%).

Elezioni 2018

Come si votai candidatii sondaggii programmi

Tutti gli articoli dello speciale elezioni

Elezioni politiche | Elezioni Lazio | Elezioni Lombardia

In vista delle elezioni del 4 marzo 2018, sia per gli elettori residenti in Italia che per quelli residenti all'estero, sono previste agevolazioni tariffarie per coloro che si metteranno in viaggio per andare a votare nel proprio comune di iscrizione elettorale sia per le elezioni politiche che per le elezioni regionali in Lombardia e Lazio.

Nella circolare n.13/2018 della direzione centrale dei Servizi elettorali sono indicati i termini temporali per chiedere le agevolazioni e le modalità per ottenerle. Eccole in sintesi

Agevolazioni di viaggio per treni, aerei, navi e autostrade

Le agevolazioni sono applicate dagli enti e/o società che gestiscono i servizi di trasporto ferroviario, aereo, marittimo e su reti autostradali.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni, Salvini: "Islam incompatibile con i nostri valori". Renzi: "Squallido"

Today è in caricamento