rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Terremoto / Modena

VIDEO - Emilia, il giorno dopo il sisma: sfollati e macerie

Viaggio nelle zone rosse dei comuni colpiti dal terremoto. Intanto salgono a 4mila le persone da assistere. Protezione civile: "Ai 3mila senza casa se ne sono aggiunti altri mille nella notte".

Da gioielli dell'architettura a cumuli di macerie: i centri storici dei comuni a cavallo tra le province di Modena e Ferrara sono tra le vittime del terremoto che ha colpito l'Emilia e ha provocato sette morti. Centri storici che diventano "zone rosse" a Mirandola, Massa Finalese, San Felice, Sant'Agostino, Finale Emilia, chiusi dopo i crolli ripetuti dei palazzi più antichi.

Tra le immagini simbolo del terremoto la torre dell'Orologio di Finale Emilia, sede del municipio, rimasta in piedi solo in parte dopo le forti scosse che si sono susseguite dopo la principale.

Il centro storico di Finale è ferito, ci sono macerie dappertutto: al mastio della Rocca cittadina, nell campanile del cimitero monumentale, praticamente raso al suolo, alla Torre dei Modenesi, di cui è rimasta in piedi solo una facciata.

Uno scenario simile si presenta per le strade di Sant'Agostino, dove si è aperta una voragine di venti metri sulla facciata laterale del municipio. Colpita anche Stellata di Bondeno: fuori e dentro la chiesa i segni evidenti del sisma, sui banchi impolverati e sommersi dai calcinacci, sull'altare, sui foglietti della messa pronti per la celebrazione di cresime e comunioni. I cittadini dei centri storici sono stati trasferiti nei centri di accoglienza allestiti in tutti i palazzetti dello sport o nei molti alberghi della zona.

Intanto sono saliti a 4mila gli sfollati: "Ai 3mila senza casa che avevamo calcolato inizialmente - ha spiegato il capo della Protezione civile regionale Demetrio Egidi - se ne sono aggiunti un'ottantina nel ferrarese e circa trecento nel bolognese. Poi ci sono quelli della provincia di Modena tra Finale Emilia, Mirandola e altri posti vicini".

Inoltre a Crevalcore è stato allestito un centro di accoglienza in una struttura fissa occupata in gran parte da extracomunitari. In totale sono quindi 4mila gli sfollati. I dati sono stati aggiornati dalla Protezione civile dell'Emilia Romagna che entro sera conta di allestire altri 1500 moduli assistenziali nel modenese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

VIDEO - Emilia, il giorno dopo il sisma: sfollati e macerie

Today è in caricamento