rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
Cronaca Venezia

Professore trovato mummificato in casa: l'eredità andrà alla sorella

Era morto da sette anni (lo si presume dalla data dell'ultimo prelievo bancomat) senza che nessuno se ne accorgesse

Andrà alla sorella l'eredità di Lelio Baschetti, il professore trovato mummificato lunedì scorso nella sua casa di Venezia. Era morto da sette anni (lo si presume dalla data dell'ultimo prelievo bancomat) senza che nessuno se ne accorgesse.

Il cadavere di Baschetti è stato trovato dai carabinieri, dopo la segnalazione di un vicino di casa. La salma, mummificata, è stata rinvenuta stesa su una brandina, in una casa immersa nella sporcizia e nel degrado.

Venezia, trovato cadavere mummificato

La sorella risulta l'unica parente in vita del docente, che ha insegnato all'istituto Duca degli Abruzzi di Treviso. Dunque erediterà la casa del fratello, a Venezia.

Nel corso degli anni l’Inps, anche dopo la cancellazione del professore dall’anagrafe comunale, avrebbe continuato a pagare la pensione (in totale circa 80mila euro) che ora però dovrebbero essere posti sotto sequestro. Intanto la Tac ha confermato la morte per cause naturali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Professore trovato mummificato in casa: l'eredità andrà alla sorella

Today è in caricamento