Giovedì, 22 Aprile 2021
NoTav

"Parole in manette": Erri De Luca a processo per 'reato d'opinione'

Udienza preliminare per lo scrittore napoletano accusato di "istigazione alla violenza". Aveva definito i sabotaggi al cantiere della Tav Torino-Lione "legittima difesa". Tante le manifestazioni di solidarità da Notav e non solo

Inizia il processo allo scrittore Erri De Luca, con l'udienza preliminare a Torino. La procura della città ha incriminato lo scrittore per aver incitato a sabotare i cantieri della linea ad alta velocità Torino-Lione in Val Susa. Ltf, società che ha in appalto gli studi geognostici della grande opera, lo aveva denunciato a settembre e poco dopo su di lui era stato aperto un fascicolo senza ipotesi di reato e indagati. Quella di Torino è la stessa procura che ha incriminato per terrorismo quattro attivisti NoTav coinvolti nei sabotaggi ai macchinari nel corso di diverse mobilitazioni negli anni scorsi, che in questo momento si trovano in carcere d'isolamento.

LE ACCUSE  - Lo scrittore è stato incriminato per 'reato d'opinione': all'arrivo della documentazione della procura di Torino presso il suo indirizzo, lui si è definito 'onorato' di quest'accusa e senza colpo ferire ha scritto sul suo profilo facebook che "se l'opinione è un reato intendo proseguire a commetterlo".

LA SOLIDARIETA' SUL WEB - In vista dell'udienza preliminare tutti coloro che sono solidali con lo scrittore si sono radunati virtualemente sui social network: 'Io sto con Erri De Luca #Esprimiamo la nostra solidarietà allo scrittore' è l'evento creato su facebook dai suoi sostenitori. Inoltre una fitta rete di associazioni, librerie e teatri in tutta Italia hanno deciso di stare vicino a De Luca, attraverso una serie di eventi e manifestazioni sparse per il Paese, consultabili alla pagina facebook.

L'APPELLO - Infine è stato lanciato un appello in solidarietà allo scrittore che vede tra i suoi primi firmatari diversi personaggi della cultura: la cantante Fiorella mannoia, padre Alex Zanotelli (da sempre vivino alle posizioni di De Luca e del movimento Notav), l'attore e regista Ascanio Celestini e il collettivo di scrittori Wu Ming.

"Le parole non si processano, si liberano": così inizia il testo del documento, che incita tutti i sostenitori dello scrittore a portare le sue parole in piazza in contemporanea all'udienza di Torino. Lo riportiamo di seguito:
 

Il 5 giu­gno si terrà a Torino l’udienza pre­li­mi­nare del pro­cesso che vede Erri De Luca impu­tato per il reato di isti­ga­zione a delin­quere per aver pub­bli­ca­mente mani­fe­stato la pro­pria con­tra­rietà ad un’opera rite­nuta inu­tile e la soli­da­rietà alla lotta NO TAV.

Rag­giunge così il suo apice il pro­cesso di cri­mi­na­liz­za­zione di un movi­mento avviato dalla Pro­cura di Torino che arriva ormai a col­pire anche coloro che, eser­ci­tando un diritto costi­tu­zio­nal­mente garan­tito, espri­mono soli­da­rietà e vici­nanza alla popo­la­zione val­su­sina che da anni resi­ste, nell’interesse col­let­tivo, con­tro l’avanzamento di una grande opera inu­tile e insensata.

Si arriva al punto di evo­care il reato di opi­nione, di fasci­sta memo­ria, met­tendo alla sbarra le opi­nioni di uno dei migliori poeti ita­liani e cal­pe­stando il diritto di mani­fe­sta­zione del pen­siero, san­cito dall’articolo 21 della Costi­tu­zione. Tra­mite la minac­cia dell’azione penale si vuole impe­dire il diritto alla libera espres­sione del dis­senso e della disob­be­dienza civile.

Cre­diamo che il diritto di libertà e la tutela dell’ambiente costi­tu­zio­nal­mente garan­titi val­gano per tutti, e che tutti deb­bano essere tutelati.
Le idee e le parole, anche se disob­be­dienti, non pos­sono essere pro­ces­sate. Libe­riamo le parole. In occa­sione dell’inizio del pro­cesso leg­giamo tutti insieme le parole di Erri: davanti al Tri­bu­nale di Torino, nelle piazze ita­liane, nelle libre­rie, dovun­que ci troviamo

Per aderire all'appello è necessario inviare una mail con nome e cognome all'indirizzo iostoconerri@gmail.com.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Parole in manette": Erri De Luca a processo per 'reato d'opinione'

Today è in caricamento