Lunedì, 17 Maggio 2021
Cagliari

Esmeralda: i genitori della bimba scomparsa condannati per omicidio

La donna ha confessato di averla soffocata perché piangeva troppo. Il corpo della bambina non è mai stato trovato

Condanna a 20 anni per entrambi i genitori della piccola Esmeralda, di cui non si è mai trovato il corpo, ma che per il Gup del Tribunale di Cagliari, è stata uccisa a dicembre del 2018. Dragana Ahmetovic e Slavko Seferovic sono ritenuti responsabili di omicidio volontario, occultamento di cadavere, simulazione di reato e incendio doloso.

Poco prima di Natale, il 23 dicembre di due anni fa, la roulotte nella quale i coniugi Rom vivevano con i figli nel Villaggio pescatori di Giorgino, a Cagliari, fu incendiata e la piccola di 20 mesi sparì. Nei mesi successivi i genitori diedero versioni differenti, dal rapimento per ritorsione alla morte per soffocamento mentre mangiava, finché - dal carcere dove nel frattempo erano stati rinchiusi perché gli inquirenti erano ormai certi che fossero loro i responsabili della scomparsa della bimba - la donna ha confessato di averla soffocata perché piangeva troppo.

Il corpo della bambina non è mai stato trovato. Ad Ahmetovic e Seferovic sono state riconosciute delle attenuanti generiche, il pm aveva chiesto 30 anni per entrambi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esmeralda: i genitori della bimba scomparsa condannati per omicidio

Today è in caricamento