Mettono una bomba davanti al tabacchi, l'ordigno esplode: morto un ladro

E' successo nella notte nel  quartiere di Librino, a Catania. La vittima sarebbe uno dei due uomini che miravano a svaligiare il distributore di sigarette. L'altro complice si sarebbe dato alla fuga dopo l'incidente

I carabinieri sul luogo dove una persona è rimasta uccisa nella deflagrazione di un ordigno che stava per piazzare davanti a un distributore automatico di sigarette di una rivendita di tabacchi a Catania (FOTO ANSA)

Un forte boato avvenuto nella notte ha svegliato, intorno alle 4 di giovedì 20 febbraio, gli abitanti del quartiere di Librino a Catania. A provocarlo l'esplosione di una bomba posizionata da alcuni rapinatori davanti a un distributore automatico di sigarette di una rivendita di tabacchi.

Durante il posizionamento dell'ordigno qualcosa deve essere andato storto, con la deflagrazione improvvisa che ha ucciso uno dei due uomini, la cui identità non è ancora stata resa pubblica. L'altro complice si sarebbe dato immediatamente alla fuga. L'esplosione ha danneggiato alcune auto posteggiate lì vicino.  

Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri che indagano, l'uomo con un complice, entrambi col volto travisato, si sarebbe avvicinato al distributore automatico di una rivendita di tabacchi di viale Castagnola per forzarlo e rubare le sigarette e i soldi che conteneva.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per fare questo i due hanno utilizzato un ordigno rudimentale che sarebbe deflagrato mentre erano ancora in 'azione'. Sull'accaduto ha aperto un'inchiesta la Procura distrettuale di Catania. La vittima, apparentemente un giovane ventenne, è sprovvista di documenti e non è stata ancora identificata. Sul posto, oltre ai carabinieri, sono intervenuti i vigili del fuoco e personale medico del 118.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Heather Parisi: "La seconda quarantena a Hong Kong? Ecco come stanno davvero le cose"

  • Coronavirus, dagli alimenti alle banconote: a cosa stare attenti quando facciamo la spesa

  • Coronavirus, l'appello disperato di Linda da Londra: "Ci lasciano morire soli a casa come animali"

  • Coronavirus, perché i contagi restano stabili: "Il paradosso del plateau"

  • Coronavirus, Renga: "Nella mia Brescia una tragedia, i nonni non ci sono più"

  • Amedeo Minghi ricoverato: "Avervi accanto è importante" (VIDEO)

Torna su
Today è in caricamento