Esplosione in piazzale Libia a Milano, molti feriti

In codice rosso al Niguarda un uomo con ustioni di secondo e terzo grado. Alcuni vengono curati a bordo delle ambulanze sul posto. Evacuati gli stabili adiacenti

L'esplosione in piazzale Libia a Milano

Sono in tutto otto le persone portate in ospedale dopo l'esplosione in una palazzina di 10 piani a Milano in piazzale Libia. Fra i feriti uno è grave: si tratta di un uomo di 30 anni, con ustioni di 2° e 3° grado, in codice rosso trasportato all'ospedale Niguarda. Gli altri ospedalizzati sono codici verdi e sono stati smistati fra il Fatebenefratelli e il Policlinico.

Tra i feriti un uomo e una donna di 48 e 46 anni con escoriazioni e abrasioni da vetri infranti ma alcuni abitanti del condominio sono sotto shock e in forte stato d'ansia a causa della forte esplosione. Tra i feriti anche diversi infortunati a causa di cadute rimediate nel tentativo di uscire precipitosamente dallo stabile. In ospedale una ragazza di 15 anni con trauma alla caviglia, una donna di 54 anni, una 38enne portata alla Mangiagalli, una 76enne e un'altra donna di 56 anni.

Predisposta l'assistenza in albergo per chi dei 50 inquilini della palazzina di piazzale Libia 20 non potrà rientrare stasera a casa: "I primi tre piani sono abbastanza lesionati. I vigili del fuoco diranno cosa è agibile."

L'esplosione in piazzale Libia a Milano

Un fortissimo boato ha fatto tremare i palazzi a Milano Sud intorno alle 7 di questa mattina. Secondo le prime notizie si tratterebbe di un appartamento al piano terra in piazzale Libia. L'esplosione ha riguardato l'edificio del civico 20 di piazzale Libia e oltre il primo piano ha interessato in parte anche il secondo piano e il terzo piano. Chi abita in zona Romolo ha percepito "un'esplosione fortissima". Si parla di una fuga di gas all'origine dello scoppio

Sul posto una decina di mezzi dei vigili del fuoco che, insieme alle forze dell'ordine, con gli abitanti stanno cercando di ricostruire l'accaduto. Molta gente si è riversata in strada sia dal condominio dove, poco dopo le 7, si è verificata l'esplosione sia da quelli circostanti. Al piano terra si vede chiaramente l'ingresso squarciato dall'esplosione, con all'interno le macerie, e le finestre danneggiate fino al terzo piano. Non è ancora chiaro se l'esplosione si sia verificata nelle cantine del palazzo o al piano terra, dove si trova uno studio dentistico e un monolocale dove vive in affitto un ragazzo.

Diversi scooter parcheggiati di fronte al palazzo dove si è verificata l'esplosione sono stati danneggiati. La persona più grave è quella che si trovava nell'appartamento al piano terra dove si è verificato lo scoppio. All'interno del palazzo si sono verificati una serie di crolli di muri interni e non strutturali. Sono in corso da parte dei vigili del fuoco le ricerche di alcune persone che probabilmente si sono allontanate dalla zona al momento dello scoppio. I pompieri stanno anche controllando che non ci siano altre persone coinvolte.

Secondo le prime informazioni l'uomo ferito in modo grave sarebbe ustionato. Le finestre dei piani superiori sono danneggiate. Ci sono centinaia di persone in strada. 

Il primo bilancio del 118 dice che ci sono 50 persone coinvolte, molte ferite in modo lieve. Un uomo di trenta anni con ustioni di secondo e terzo grado sul corpo è stato portato in codice rosso all'ospedale Niguarda. Le iniziali del ferito sono S. A.. Sul posto sono intervenuti una squadra USAR, 9 ambulanze, 2 automediche, 1 autoinfermieristica, oltre a Polizia, vigili del fuoco e vigili urbani. 

L'appartamento esploso al primo piano di piazzale Libia a Milano

Evacuato l'intero stabile di dieci piani, verifiche sono in corso per escludere la presenza di altre persone coinvolte e per stabilire le condizioni della struttura.

Nell'esplosione è andato completamente distrutto distrutto l'androne e il piano terra del condominio al numero 20 di piazzale Libia, ma i danni si contano fino all'ultimo piano. L'intero palazzo è stato evacuato insieme a una parte dell'edificio posto al civico 22. L'onda d'urto ha sbattuto avanti pezzi di lamiere degli scooter parcheggiati davanti al palazzo: sono stati ritrovate nei giardinetti di fronte a 30 metri di distanza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Articolo aggiornato alle 9:34 con l'indicazione del bilancio

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gf Vip, De Blanck: "Alba Parietti una stronza". Il figlio dà ragione e lei chiama in diretta

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto di oggi sabato 19 settembre 2020: numeri e quote

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto di oggi giovedì 17 settembre 2020: numeri e quote

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto di oggi martedì 15 settembre 2020: numeri e quote

  • Cosa c'è dietro il video dell'autoscontro con i banchi a rotelle nel primo giorno di scuola

  • Coronavirus, 5 bambini positivi in 5 classi diverse: ora tutti in isolamento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento