Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca Modena

Modena, inneggiava alla jihad dal carcere: tunisino espulso

L'uomo era in carcere a Modena per espiare tre anni di pena, ma gli agenti di Polizia lo hanno prelevato e imbarcato su una nave in direzione di Tunisi. La Digos lo teneva d'occhio dopo che in alcune occasioni aveva inneggiato alla "guerra santa"

In diverse occasioni avrebbe inneggiato alla jihad mentre era detenuto nel carcere di Modena ed è stato espulso per terrorismo.

L'uomo, un tunisino di 39 anni, è stato prelevato dalla polizia dalla sua cella e accompagnato a Genova, dove è stato imbarcato per rientrare nel suo Paese.

Il 39enne - come scrive ModenaToday - veniva tenuto sotto controllo dal Dipartimento amministrazione penitenziaria e dalla Digos proprio per i suoi atteggiamenti a favore dell'estremismo islamico.

E' stata così data esecuzione all’espulsione, alternativa alla detenzione, disposta dal magistrato di Sorveglianza. L’uomo, già destinatario della misura del divieto di dimora per due anni nel Comune di Modena, nonché di un ordine e di un provvedimento di espulsione, era detenuto presso il carcere di Modena dove stava espiando la pena di anni tre di reclusione per i reati di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacente e porto abusivo di armi.


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Modena, inneggiava alla jihad dal carcere: tunisino espulso

Today è in caricamento