Mercoledì, 3 Marzo 2021
Siracusa

Sentenze pilotate, arrestato ex giudice accusato di corruzione

Avrebbe favorito alcune imprese nei ricorsi intentati contro il Comune e la Sovrintendenza di Siracura, sovrastimando il risarcimento

E' finito in manette l'ex giudice del Consiglio di Giustizia Amministrativa Siciliana Giuseppe Mineo, accusato di corruzione per aver "pilotato" alcune sentenze. Il provvedimento è stato disposto dal gip di Messina su richiesta della Procura diretta da Maurizio de Lucia. 

Secondo l'accusa, Mineo  si sarebbe interessato affinché alcune imprese fossero favorite nei ricorsi intentati contro il Comune e la Sovrintendenza di Siracusa. Il giudice sarebbe dovuto intervenire perché venisse sovrastimato il risarcimento del danno che Comune e Sovrintendenza dovevano alle due società.

Il reato contestato dai pm è corruzione sia per Mineo sia per Alessandro Ferraro, il "facilitatore" dell'operazione che, tramite un conto corrente di Malta, avrebbe fatto pervenire la somma richiesta dal giudice (115mila euro) in favore di un suo amico fraterno, l'ex presidente della Regione siciliana Giuseppe Drago, gravemente ammalato e poi morto nel settembre 2016, per curarsi in una clinica della Malesia. Lo scrive Repubblica.

La vicenda del risarcimento di una delle società, la Open Land, ha portato tra gli altri all'arresto dell'ex pm di Siracusa Giancarlo Longo. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sentenze pilotate, arrestato ex giudice accusato di corruzione

Today è in caricamento