Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca Torino

"Qui ci regalano i soldi": la fake news che ha provocato un assalto all'Agenzia delle Entrate

Molti pensavano che sarebbero stati distribuiti i redditi di cittadinanza e solidarietà

Tutta colpa di una fake news: a Torino una sede dell'Agenzia delle Entrate, l'ufficio regionale in corso Bolzano, è stata "assaltata" da centinaia di persone che avevano capito una cosa sbagliata. Ovvero, che sarebbero stati distribuiti i redditi di cittadinanza e solidarietà con la semplice presentazione di un modulo fiscale. La Stampa racconta lo strano ma non inspiegabile episodio. 

Torino, momenti di tensione in corso Bolzano

Davanti al portone d'ingresso si è formata una lunga coda, all'inizio ordinata, poi gli animi si sono un po' esacerbati: "Non ci vogliono dare i soldi". Sul posto sono intervenuti i carabinieri, i funzionari del Fisco hanno cercato di dare informazioni e spiegare l’equivoco.

"Allontanatevi, state facendo la coda inutilmente". In cento, più o meno, hanno cercato di entrare negli uffici, spingendosi e accalcandosi all’ingresso di corso Bolzano, di fronte alla stazione Porta Susa.

Un funzionario ha spiegato ai presenti che lì viene distribuito il reddito di cittadinanza né il reddito di emergenza, ma il passaparola è duro a morire, e la folla non aveva alcuna intenzione di andarsene.

"È colpa di un equivoco. Chi ve l’ha detto vi ha presi in giro. Qui riceviamo i moduli di chi ha fatto i 730 ai Caf territoriali e deve ricevere i rimborsi fiscali".

Ci sono stati momenti di tensione, perché molti stranieri, soprattutto nigeriani, senegalesi e maliani, romeni, albanesi faticavano a comprendere appieno le spiegazioni.

In tasca il reddito di cittadinanza e in garage il bar (abusivo)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Qui ci regalano i soldi": la fake news che ha provocato un assalto all'Agenzia delle Entrate

Today è in caricamento