rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Lutto nel mondo della moda

È morta Federica Kikka Cavenati: addio al giovane astro nascente della moda

Cavenati si è spenta a 28 anni per una "breve e improvvisa malattia". Con il compagno Marco Capaldo aveva fondato il marchio 16Arlington

Lutto nel mondo della moda: è morta a soli 28 anni  Federica “Kikka” Cavenati, fondatrice del brand 16Arlington insieme con il compagno Marco Capaldo.

La notizia è stata diffusa da British Vogue, che ha parlato di una “malattia breve e improvvisa” alla base della sua scomparsa: “Kikka è stata una luca bianca: un’energia inconfondibile e la più incoraggiante e leale amica”, si legge nella nota diffusa dalla famiglia e dal brand. Capaldo ha annunciato che nel febbraio 2022 presenterà una collezione inedita in suo onore per ricordarla.

Chi è Federica Cavenati

Nata a Bergamo, Cavenati si era trasferita a Londra per studiare fashion design ed è proprio nella capitale britannica che ha conosciuto l’uomo che sarebbe diventato il suo compagno di vita. Dopo l'adolescenza a Vienna e gli studi alla Vienna International School, a 18 anni si è trasferita a Bournemouth e da lì a Londra, dove si è iscritta all'Istituto Marangoni. Proprio a Londra ha conosciuto Capaldo, con cui ha avviato anche un’etichetta di moda che prende il nome dal primo atelier aperto insieme.

Dal 2019 16Arlington era presenza fissa alla London Fashion Week, e sono diverse le celebrity che hanno indossato creazioni del marchio: da Amal Clooney a Kendall Jenner passando per Miley Cyrus,  Billie Eilish, Lady Gaga, Lizzo e Lena Dunham, lo stile e la visione creativa di Cavenati e Capaldo hanno conquistato trendsetter, influencer e star diventando sinonimo di femminilità, originalità e personalità.

“L'enciclopedia dell'opulenza di Capaldo e Cavenati attinge dal loro amore condiviso per le donne senza paura e per la provocazione”, si legge nella descrizione del marchio sul sito. Proprio Lena Dunham, che con Cavenati aveva stretto un profondo rapporto di amicizia, ha voluto ricordare così la stilista sempre su British Vogue: “Kikka viveva per aiutare le altre donne a riconoscere la propria bellezza. Amava la moda con la M maiuscola: i colori del sorbetto, le trame lussuose e la dissonanza dell'abbigliamento casual se abbinato a un tocco di drammaticità. Ha unito la creatività del mondo di una Cher dell'era di Bob Mackie con l'eleganza contemporanea. Mi ha insegnato a divertirmi, a rilassarmi e ad abbracciare la follia dello stile. Nessuno che ha incrociato il suo cammino sarà mai più lo stesso, e nemmeno la moda”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È morta Federica Kikka Cavenati: addio al giovane astro nascente della moda

Today è in caricamento