rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
VIOLENZA SULLE DONNE

Dall'inizio di quest'anno sono già 59 le donne vittime di femminicidio

Uccise dal marito o dall'ex compagno, ne muore una ogni 2,7 giorni. I dati del Telefono Rosa: un vero e proprio bollettino di guerra e la cronaca ci parla di nuovi casi

Sono 59 le donne uccise in Italia dal marito o dall'ex compagno dall'inizio del 2016, una ogni 2,7 giorni. Lo afferma Telefono Rosa nel suo ultimo tragico computo. L'ultimo caso con le rivelazioni sulla morte di Slavica Kostic, la donna serba di 38 anni scomparsa il 26 aprile scorso a Trieste: è stato l'ex marito ad ucciderla e a occultarne il corpo in una discarica al confine con la Slovenia. 

Negli ultimi giorni sono due i femminicidi avvenuti soltanto nel Nordest dell'Italia: una 29enne uccisa in provincia di Pordenone dal suo ex fidanzato (che poi si è tolto la vita) e una maestra di 46 anni assassinata nel veronese dall'ex convivente. Mentre è già stato celebrato il funerale di Sara Di Pietrantonio, la giovane romana di 22 anni, strangolata e bruciata dal suo ex fidanzato. 

A loro si aggiungono le 8.856 donne vittime di violenza e 1.261 di stalking da inizio 2015. "Non bastano più le dichiarazioni generiche, ci vogliono delle azioni precise, positive per fermare questa grave piaga sociale - dice la presidente di Telefono Rosa, Gabriella Moscatelli - Servono iniziative serie che partano dalla scuole per far capire alle nuove generazioni la differenza di genere e il valore del rispetto dell'uno e dell'altro, soprattutto capire che cosa è la violenza. Questa è la prima azione che occorre fare". 

Firenze: flash mob contro la violenza sulle donne (foto di Antonio Sorvillo)

Moscatelli prosegue sottolineando che i fondi a disposizione del Dipartimento per le Pari Opportunità, 13 milioni di euro per il 2016 "sono scarsi" e non bastano a tutte le regioni italiane. Intanto Telefono Rosa lanciato l'hashtag #quanteancora ma per la sua presidente servirebbe anche una campagna di informazione sul numero 'anti-stalking', il 1522: "Un fiore all'occhiello per l'Italia: sono due anni che non si fa nulla per farlo conoscere in modo capillare, perché in caso di necessità è il primo numero cui si deve rivolgere una donna". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dall'inizio di quest'anno sono già 59 le donne vittime di femminicidio

Today è in caricamento