rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Cronaca Frosinone

Frosinone, abortisce da sola in casa: il feto gettato nello scarico del wc

Sono stati gli addetti allo spurgo a segnalare alla Polizia la presenza di un feto nella vasca biologica: l'intervento sollecitato dai condomini per l'improvvisa ostruzione della fognatura. Indagata una 30enne: in casa farmaci per indurre l'aborto

FERENTINO (Frosinone) - Il feto di un neonato è stato ritrovato all'interno di una fossa biologica da alcuni operai chiamati dai condomini di un palazzo per l'improvvisa otturazione della rete fognaria. La sconcertante scoperta è stata fatta dagli addetti allo spurgo che si sono trovati di fronte al corpicino. Immediatamente è stata allertata la polizia.

Indagano gli agenti della Squadra Mobile di Frosinone che hanno fatto scattare le indagini: sono stati sottoposti a tampone salivare sia una ragazza di venti anni sia un uomo di trenta anni. La donna, interrogata, si è avvalsa della facoltà di non rispondere. In casa della giovane sono stati sequestrati farmaci che sarebbero serviti per un aborto pilotato. Sulla vicenda vige il massimo riserbo. L'indagine è coordinata dal procuratore capo di Frosinone, Giuseppe Falco. La morte del feto risalirebbe ad una settimana fa. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frosinone, abortisce da sola in casa: il feto gettato nello scarico del wc

Today è in caricamento