Lunedì, 1 Marzo 2021
Napoli

La festa "segreta" in villa interrotta dai carabinieri: 22 multati, molti scappano

È successo a Giugliano, in provincia di Napoli

Foto di archivio

Non sono bastate le misure a tutela della privacy disposte per la partecipazione alla festa, a cominciare dal luogo dell’evento comunicato solo all’ultimo momento, fino alla conferma della partecipazione chiesta con invio della foto degli ospiti per agevolare il lavoro degli addetti alla sicurezza all’esterno della villa. I carabinieri del comando provinciale di Napoli hanno bloccato una mega festa in corso di svolgimento in un’abitazione privata a Giugliano.

La festa "segreta" in villa interrotta dai carabinieri a Giugliano

I festeggiamenti, organizzati per il compleanno del proprietario della villa, un noto imprenditore di Chiaia (quartiere di Napoli), si stavano svolgendo in contrasto con le disposizioni previste dalla zona arancione. Anche senza il cambio colore, in vigore da ieri, la festa sarebbe stata comunque vietata dal momento che anche in zona gialla il coprifuoco scatta alle ore 22. Il blitz dei militari ha consentito di individuare i partecipanti nei cui confronti sono state elevate contravvenzioni. È  stato disposto anche il sequestro della villa per violazione delle norme anti covid.

In tutto sono state ventidue le persone sanzionate, in gran parte giovani e molti dei quali sorpresi senza mascherina. Molte altre sarebbero scappate. Tra gli invitati al party anche persone note provenienti da altre zone dell’Italia. A insospettire, richiamando l’intervento dei militari dell’Arma, è stato il via vai di auto, i movimenti all’esterno della struttura privata e la musica che si sentiva dall’esterno fino ad una certa ora.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La festa "segreta" in villa interrotta dai carabinieri: 22 multati, molti scappano

Today è in caricamento