Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca Brindisi

Spari contro il figlio del senatore Iurlaro: arrestato un commerciante di 63 anni

Giovanni Iurlaro, figlio del senatore di Ala, è stato raggiunto da alcuni colpi d'arma da fuoco. Gli investigatori hanno arrestato poco dopo un uomo ritenuto il responsabile dell'aggressione

Immagine di repertorio

Il figlio del senatore di Ala Pietro Iurlaro è stato ferito a colpi di pistola da un uomo nelle campagne di Maruggio, in provincia di Taranto. 

Giovanni Iurlaro, 33 anni, era in auto con un collaboratore lungo la provinciale per Sava quanto è stato fermato da un uomo, che ha esploso contro di lui alcuni proiettili. E' ricoverato in ospedale, ma non è in pericolo di vita. 

Gli inquirenti hanno arrestato poco dopo un commerciante di 63 anni con l'accusa di porto abusivo di arma da fuoco, esplosione di arma da fuoco e tentato omicidio. 

Il senatore Iurlaro ha diffuso una nota stampa per raccontare cosa è successo e per "circoscrivere i fatti nella loro giusta dimensione, assolutamente estranea tanto alla sfera famigliare quanto a quella professionale".

L'auto su cui viaggiavano il giovane Iurlaro e il suo collaboratore sarebbe stata affiancata da una vettura che prima avrebbe cercato di buttarla fuori strada e poi l'avrebbe costretta a fermarsi. A una successiva richiesta di chiarimenti, l'agggressore avrebbe sparato, colpendo Giovanni Iurarlo all'inguine. I proiettili che hanno colpito il ragazzo "sono entrati e usciti dal corpo, non ledendo organi vitali", ha fatto sapere il senatore Iurlaro. 

Per quanto riguarda le motivazioni dell'aggressione, "dalla dinamica ricostruita sulla base delle testimonianze di mio figlio e del suo collaboratore, testimone oculare dei fatti, e dalle risultanze investigative dei militari sembrerebbe che i motivi siano quanto più futili possibili e risalenti a qualche giorno prima", ha scritto l'esponente di Ala. 

"All’interno di una stazione di servizio, l’autore del gesto, intento a giocare con una slot machine, sarebbe stato infastidito dal vociare di mio figlio, all’interno dell’area in compagnia di un altro collaboratore, anche lui estraneo alla vicenda. Da qui, sempre secondo la ricostruzione, il sentimento di 'vendetta', evidentemente inspiegabile e ingiustificata. L’autore del gesto, arrestato dai carabinieri, avrebbe confermato i futili motivi per poi, già nel pomeriggio, essere condotto nel carcere di Taranto a disposizione dell’autorità giudiziaria"

La notizia su BrindisiReport

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spari contro il figlio del senatore Iurlaro: arrestato un commerciante di 63 anni

Today è in caricamento