Sabato, 6 Marzo 2021
Bologna

Il focolaio di coronavirus esploso a Bologna dopo una festa erasmus: 60 contagiati

Alcuni studenti risultati positivi avrebbero partecipato ad un altro party ai Giardini Margherita. L'appello di Ausl e Comune: "Fate i tamponi"

Foto di repertorio

Sono saliti a 60 gli studenti contagiati dal coronavirus SARS-COV-2 a Bologna dopo una festa avvenuta in piazza Scaravilli, nel cuore della città universitaria. Un focolaio preoccupante che per ora, stando a quanto si apprende, avrebbe coinvolto principalmente studenti erasmus. La festa era stata organizzata il 21 settembre scorso: una settimana dopo la notizia dei primi casi di coronavirus che nel giro di qualche giorno da 10 sono diventati 60.

E c’è di più: alcuni degli studenti risultati positivi, sabato scorso avrebbero partecipato ad un'altra festa ai giardini Margherita, un grande parco che si trova sui viali proprio alle porte del centro.

Focolaio a Bologna, l'appello del Comune: "Fate i tamponi"

Per questo ieri l'Ausl e il Comune di Bologna hanno lanciato un appello a chiunque abbia frequentato lo Chalet dei Giardini Margherita. "Potresti essere stato a contatto con un caso positivo di covid-19", è il messaggio che campeggia sulla bacheca Facebook del Comune. L'invito è dunque a prenotare subito il tampone, che sarà eseguito domani nel punto allestito in via Boldrini. Nel frattempo, Comune e Ausl invitano a evitare i contatti non necessari, a usare la mascherina e a lavarsi spesso le mani.

??? Sabato sera (26 settembre) eri allo Chalet dei Giardini Margherita? ?Potresti essere stato a contatto con un caso...

Pubblicato da Comune di Bologna su Giovedì 1 ottobre 2020

Sabato scorso allo Chalet era in programma una serata a ingresso libero "per celebrare l'inizio dell'esperienza Erasmus", organnizata in collaborazione con Erasmus student network di Bologna. Le distanze di sicurezza sono state rispettate?

Focolaio a Bologna, il gestore dello Chalet: "Il problema sono le feste non autorizzate"

Il gestore dello Chalet dei Giardini ha fatto sapere al "Corriere di Bologna" che "dentro il locale non si può ballare, c’è la sicurezza che fa rispettare il distanziamento e indossare le mascherine".

"Il problema, come lo è stato per tutta l’estate, sono le feste non autorizzate che fanno qui davanti. Sicuramente qualcuno è passato da dentro a fuori e viceversa, anche per il semplice fatto che utilizzano i bagni ma la Ausl mi ha rassicurato che né io né i dipendenti siamo a rischio. Io comunque, per precauzione, ho consigliato loro di farsi il tampone e avevo già deciso di non fare più serate, non ne vale la pena".

Bologna, da oggi scatta l'obbligo di mascherina in centro

A Bologna è in vigore da oggi, 2 ottobre 2020, l'ordinanza del sindaco Virginio Merola che introduce l'obbligo di indossare la mascherina anche all'aperto, dalle ore 18 del venerdì fino alle ore 24 della domenica nell'area del centro storico. Il provvedimento del primo cittadino contiene anche un invito ai gestori dei pubblici esercizi destinati alla ristorazione ad annotare in un registro l'elenco dei clienti in modo da poterlo mettere a disposizione in caso di eventuale necessità di tracciare i contatti.

L'ordinanza è in vigore da oggi e fino a nuova disposizione.

"Considerato l'evolversi della situazione epidemiologica a livello nazionale e internazionale - spiegano da Palazzo D'Accursio -, è ancora necessario continuare a contrastare e a contenere il contagio del coronavirus. Con il ritorno all'ordinario svolgimento delle attività sociali e commerciali, continuano a verificarsi fenomeni di assembramento in particolare nel centro storico, in tante strade e piazze dove si incontrano molte persone e non si riesce a garantire il distanziamento necessario, in particolare nel fine settimana. Per questa ragione, anche all'aperto, l'uso della mascherina è fondamentale per contenere la diffusione del virus Covid-19".

Il mini-lockdown a Corleone: focolaio dopo un matrimonio con 250 invitati

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il focolaio di coronavirus esploso a Bologna dopo una festa erasmus: 60 contagiati

Today è in caricamento