rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Cos'è successo / Sassari

Un viaggio a Medjugorje e scoppia il focolaio: 30 contagiati, sei sono in ospedale

Al pellegrinaggio, partito dal nord della Sardegna, avevano partecipato 180 persone: alcune di loro sono ora ricoverate a Sassari

Un viaggio a Medjugorje e in Sardegna scoppia un focolaio di Covid. Sono 30 le persone tornate a casa positive al virus dopo essere state in pellegrinaggio nella nota località della Bosnia-Erzegovina. Sei di loro risultano ricoverate attualmente nel reparto malattie infettive dell'Aou di Sassari. Il pellegrinaggio era partito da Arzachena, nel nord dell'Isola. I primi casi sono stati segnalati il 2 novembre. L'età media dei pazienti è abbastanza alta - quasi tutti sono nati negli anni '50 - e ci sarebbe anche una persona classe 1929. Non è ancora chiaro se tra i ricoverati ci siano anche dei vaccinati.

Il focolaio scoppiato dopo il viaggio a Medjugorje

Al viaggio, organizzato da un'agenzia turistica specializzata in tour nei luoghi sacri, avevano partecipato 180 persone, per la maggior parte residenti nel nord della Sardegna. A quanto pare il pellegrinaggio prevedeva molti spostamenti in autobus, circostanza che potrebbe aver facilitato il contagio. In Bosnia, al pari di molti altri Paesi europei, da qualche settimana il virus ha ripreso a circolare facendo impennare anche il numero dei decessi. Nel Paese, che conta circa 3,3 milioni di abitanti, solo il 21% della popolazione ha completato il ciclo vaccinale. 

morti e contagi in bosnia-2

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un viaggio a Medjugorje e scoppia il focolaio: 30 contagiati, sei sono in ospedale

Today è in caricamento