Lunedì, 10 Maggio 2021

Follia in hotel: uomo apre nudo ai poliziotti, poi si butta dal balcone per fuggire

Nonostante una frattura al tallone, una volta a terra ha iniziato a colpire gli agenti con calci e pugni

Foto di repertorio

Una domenica mattina folle e spericolata per un ragazzo di 27 anni - un cittadino marocchino con precedenti per falso documentale e per reati legati all'immigrazione - finito in manette con l'accusa di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. 

L'allarme è scattato verso le 8.20, quando il titolare di un hotel di via Giovanni Lulli ha telefonato al 112 per segnalare che un ospite da poco arrivato aveva lasciato in reception un permesso di residenza spagnolo un po' "sospetto". Così i poliziotti sono andati a controllare e quando hanno bussato alla porta della stanza del giovane - che era in compagnia di una donna -, lui è andato ad aprire completamente svestito. 

Gli agenti gli hanno così chiesto di rivestirsi e il cliente, per prendere tempo, ha accostato la porta per poi chiuderla dall'interno. A quel punto, stando a quanto riferito dalla Questura, il 27enne ha aperto la finestra della camera e si è lanciato nel vuoto dal secondo piano, da un'altezza di circa 6 metri. Raggiunto in strada, il ragazzo non si è arreso e ha iniziato a colpire con calci e pugni i poliziotti, che alla fine sono comunque riusciti a bloccarlo. 

Nella caduta il 27enne ha riportato una frattura al tallone ed è stato quindi portato, in stato d'arresto, al Niguarda. Il documento che aveva lasciato all'hotel era falso - con ogni probabilità questo era il motivo della sua fuga - e per quello è stato anche denunciato. Gli agenti sono invece stati medicati per delle contusioni riportate nell'aggressione. 
 

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Follia in hotel: uomo apre nudo ai poliziotti, poi si butta dal balcone per fuggire

Today è in caricamento