rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Lega Nord

Lega Nord, torna in libertà l'ex tesoriere Belsito

L'ex cassiere del Carroccio venne arrestato il 24 aprile a Genova. Le accuse: associazione per delinquere, riciclaggio e truffa. Da giugno era ai domiciliari

GENOVA - Torna in libertà Francesco Belsito. L'ex tesoriere della Lega Nord, arrestato il 24 aprile del 2013 nella sua abitazione genovese su disposizione del gip di Milano, è accusasto di associazione per delinquere, riciclaggio e truffa. 

Belsito è rimasto nel carcere milanese di San Vittore fino a giugno. Quindi gli erano stati concessi gli arresti domiciliari.

Oggi sono decaduti i termini della custodia cautelare e i suoi avvocati, Paolo Scovazzi e Sandro Vaccaro, confermano che l'ex cassiere del Carroccio, accusato di avere investito soldi pubblici destinati al partito in Tanzania, Cipro e Norvegia, e di altri affari illeciti, può lasciare la sua abitazione. 

Nell'aprile scorso erano stati colpiti da ordine custodiale per gli stessi reati anche Stefano Bonet, Romolo Girardelli e Stefano Lombardelli. Attualmente Belsito e' indagato dalle procure di Milano, Napoli e Reggio Calabria.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lega Nord, torna in libertà l'ex tesoriere Belsito

Today è in caricamento