Martedì, 20 Aprile 2021
Nuoro

Muore dissanguato dopo caduta in bici: "Soccorsi difficili, i cellulari non avevano rete"

L'ex sindaco di Oliena, Francesco Capelli di 74 anni, è morto dissanguato dopo essere caduto dalla bicicletta a Lanaittu, nel Supramonte, davanti agli occhi del figlio

La sorgente carsica di Su Gologone, (Ansa/Locci, archivio)

È l'ex sindaco di Oliena (Nuoro), Francesco Capelli di 74 anni, la vittima dell'incidente in Supramonte avvenuto ieri. L'uomo è morto dissanguato dopo essere caduto dalla bicicletta, a Lanaittu nel Supramonte di Oliena.

Oliena (Nuoro), ex sindaco Capelli muore dissanguato dopo caduta in bici

La rottura dell'arteria femorale è stata fatale. Il pensionato ha perso la vita durante il trasporto all'ospedale San Francesco di Nuoro dopo un primo tentativo dei medici di rianimarlo sul posto. Il dramma è avvenuto davanti agli occhi del figlio, che era con lui. Dopo la caduta i soccorsi sono stati un'odissea.

L'odissea dei soccorsi: "I cellulari non prendevano"

Nella zona impervia in cui è avvenuta la caduta, a qualche chilometro di distanza dalla fonte di Su Gologone, "i cellulari non avevano rete. È stato un problema chiamare i soccorsi, una vera corsa contro il tempo" ha raccontato il figlio stesso. Le montagne del Supramonte che sovrastano il paese di Oliena sono conosciute anche con il nome di Dolomiti sarde.

Quando il figlio è riuscito a dare l'allarme l'ambulanza del 118 è arrivata, ma l'uomo è morto durante il trasporto verso l'ospedale della città della Barbagia.

Milano, incidente con le forbici: uomo si taglia l'arteria femorale e muore dissanguato

Continua a leggere su Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muore dissanguato dopo caduta in bici: "Soccorsi difficili, i cellulari non avevano rete"

Today è in caricamento