Lunedì, 26 Luglio 2021
Cronaca Teramo

Precipitano nel vuoto sul Gran Sasso, morti due alpinisti

Francesco Carta, 45 anni e Enrico Faiani, 60enne, sono morti intorno alle 9 di domenica sul versante teramano del Gran Sasso, nei pressi del monte Brancastello. Una delle due vittime è scivolata travolgendo il compagno. Tre escursionisti tratti in salvo

L'arrivo dell'elicottero del soccorso alpino

Tragedia sul versante teramano del Gran Sasso, nei pressi del monte Brancastello, dove due alpinisti sono morti intorno alle 9 di domenica. Altri tre escursionisti, che sono riusciti a lanciare l'allarme, sono stati tratti in salvo. I cinque stavano risalendo Canale San Pietro e al momento dell'incidente non erano in cordata, legati tra loro. Sul posto era presente un altro gruppo di alpinisti che ha assistito alla scena.

Le vittime sono due alpinisti teramani, Francesco Carta, che avrebbe compiuto tra qualche giorno 45 anni, residente a Cermignano e trasferitosi a Bisenti per via del terremoto, ed Enrico Faiani, artigiano 60enne di Castelli. I due facevano parte di un gruppo di cinque amici che con picconi, ramponi e corde, senza essere legati l'uno all'altro, hanno "attaccato" il Canale San Pietro. La tragedia si è verificata quando il sole era caldo e alto ma la parete ancora ghiacciata.

All'improvviso, una delle due vittime ha perso la presa alla roccia ed è scivolato travolgendo il compagno che era immediatamente sotto di lui. Entrambi sono volati radenti alla roccia. Il primo è finito su una terrazza a circa 3-400 più in basso, l'altro più giù di altri 100 metri. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Precipitano nel vuoto sul Gran Sasso, morti due alpinisti

Today è in caricamento